Monte Roberto: emergenza scuola media, al via il trasloco

6' di lettura 06/04/2020 - Comune a lavoro su due fronti: gestire l'emergenza sanitaria e quella scolastica. Approvazione bilancio e punto della situazione del vice sindaco-assessore ai Lavori pubblici Melania Cannuccia.

L'Amministrazione comunale di Monte Roberto oramai da qualche settimana sta gestendo la difficile situazione legata all'emergenza Covid-19 in stretta collaborazione con la Protezione Civile locale aiutando coloro che possono trovarsi in difficoltà per la spesa, per reperire i medicinali o per altre necessità e non hanno familiari, parenti o altri che li possano aiutare.

«Per noi Amministratori comunali - fa sapere il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Melania Cannuccia - seguire tutti gli emendamenti legati al Covid-19 ed essere in continuo aggiornamento con le Autorità preposte per compiere atti comunali è la priorità assoluta in questo drammatico frangente della nostra storia, ma nonostante ciò, abbiamo continuato senza interruzioni, la gestione dell'attività straordinaria legata all'emergenza della scuola Media.

Siamo consapevoli, infatti, che per noi le emergenze da affrontare, entrambe storiche e gravissime per la nostra Comunità, sono due, il Coronavirus e le scuole». Per questo motivo, dopo attente riflessioni e al fine di gestire al meglio queste emergenze, l'Amministrazione comunale ha deciso di approvare il bilancio previsionale 2020 che oggi confluisce nel Documento Unico di Programmazione 2020/2022, in un consiglio comunale speciale, svolto nel centro polivalente sabato 4 aprile alle ore 11 e al quale hanno partecipato quasi tutti i membri sia della maggioranza sia della minoranza e ai quali va tutta la gratitudine della Giunta.

«Come tutti sapete - prosegue Cannuccia - a causa della non utilizzabilità della Scuola Secondaria di I grado dell'Istituto Comprensivo B. Gigli, si è scelto di spostare gli alunni nel Polo Scolastico di Moie come soluzione per l'anno scolastico in corso, e ancora una volta cogliamo l'occasione di ringraziare tutta la Comunità e l'Amministrazione comunale di Maiolati Spontini per averci accolto permettendo l'inizio dell'anno scolastico senza nessun ritardo. Ma ora, dopo mesi di analisi, riunioni e confronti insieme con la Dirigente Scolastica ed i sindaci del comune di Castelbellino e San Paolo, siamo giunti al via delle attività che porteranno al rientro degli alunni nel nostro Istituto Scolastico a Pianello Vallesina a partire dal prossimo Settembre, con il nuovo inizio delle lezioni».

Il lavoro che attenderà l'Ente da qui ai prossimi mesi prevederà molteplici attività che richiedono una costante coordinazione per mettere in atto il timing che l'assessore Cannuccia ha predisposto: «Si inizia nel periodo delle ferie Pasquali con lo spostamento della segreteria in un locale privato in via Contuzzi nei pressi del quartiere scolastico, liberando così gli spazi dell'attuale segreteria per quattro aule per gli alunni della scuola elementare - spiega -. Dovremmo adeguare questi locali con dei lavori che ci permetteranno di ridistribuire gli spazi. Con la chiusura dell'anno scolastico a giugno (a meno di diverse disposizioni che ci verranno comunicate nei prossimi provvedimenti ministeriali legati alla emergenza Covid-19), effettueremo i traslochi di tutto il materiale delle scuole elementari presso l'oratorio, presso la ex scuola dell'infanzia e presso la scuola dell'infanzia». La ridislocazione prevederà 2 classi elementari presso la scuola dell’infanzia, 4 classi elementari presso i locali dell'oratorio, 4 classi elementari presso i locali dell’ex scuola infanzia e le 12 classi della scuola Media verranno disposte nei due plessi A e B oggi utilizzati dalle scuole Elementari.

«Il timing che abbiamo sviluppato - prosegue il vice sindaco - contiene moltissime attività che prevedono contratti di affitto, allacci di utenze, lavori di impiantistica (idraulica ed elettrica), piccoli lavori edili di adeguamento degli spazi. Ogni attività è come un tassello di un puzzle, ha una precisa collocazione nell'asse temporale, è l'anello di una catena che se si dovesse spezzare può portare dei ritardi nel cronoprogramma.

E' vero siamo consapevoli che la soluzione temporanea individuata può risultare imperfetta, ma abbiamo analizzato che tale ipotesi era da considerarsi l'unica nelle attuali condizioni e disponibilità che ci consentono di garantire un corretto avvio dell’a.s. 2020/21».

L'Amministrazione comunale ringrazia la Comunità Parrocchiale e la nostra Diocesi, perchè hanno capito l'esigenza della Comunità scolastica e delle Famiglie stesse: «In particolare - aggiunge Cannuccia - ringraziamo sua Eccellenza Mons. Gerardo Rocconi ed il nostro parroco Don Alberto Balducci per la disponibilità assicurata ad intraprendere insieme un percorso che attualmente è in via di approvazione».

Un lavoro di pianificazione che parte da Settembre dello scorso anno, che ha visto tante valutazioni, molti Enti coinvolti dagli quelli Scolastici alla Comunità parrocchiale, molti gli studi oculati dei computi metrici volti al risparmio dei costi in questa emergenza con l'obiettivo finale di riportare le 12 classi e quindi i 250 alunni nel territorio comunale. «Non dimentichiamo - precisa il vice sindaco -che la scuola è il cuore pulsante di una Comunità, dove c'è una scuola c'è vita e dove c'è vita esiste un Paese. Siamo consapevoli che l'emergenza sanitaria Covid-19 e le conseguenti disposizioni normative emanate ed emanande creano una situazione gestionale ancor più critica in un contesto di complesso sviluppo necessariamente sincronizzato delle attività, ma siamo sicuri che con la massima collaborazione di tutto il personale/strutture coinvolte, assicureremo la finalità prefissata, nel rispetto delle norme di sicurezza previste». E aggiunge: «In qualsiasi situazioni sono solita a pensare al bicchiere mezzo pieno e quindi oggi voglio dire che supereremo entrambe le emergenze, combattendo contro il corona virus attenendoci tutti con uno sforzo congiunto e solidale ai decreti e alle ordinanze del Governo.

Nella stessa maniera risolveremo l'emergenza dello spostamento delle scuole, nella consapevolezza che, in queste delicate situazioni, solamente il contributo e la collaborazione di tutte le Istituzioni può risultare decisivo». Si vuole così immaginare un Monte Roberto diverso tra pochi mesi, «sereno - afferma l'assessore - per aver superato al meglio la storica emergenza sanitaria, curioso di vedere come sarà il nuovo anno scolastico dislocato su più sedi che sicuramente genererà alcune lamentele ma sarà anche un nuovo momento di vita della comunità, interessato a conoscere come sarà la nuova scuola, collaborativo e propositivo con e tra tutte le associazioni e desideroso di tornare a vivere intensamente il nostro splendido territorio.

Da parte nostra, e di tutti i dipendenti comunali che ringraziamo per l’impegno, la collaborazione e la dedizione, ci sarà sempre il massimo impegno, la massima professionalità e la massima attenzione affinché quanto immaginato possa diventare realtà».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2020 alle 18:43 sul giornale del 07 aprile 2020 - 495 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte roberto, comune di monte roberto, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi98





logoEV