Monte Roberto: il Comune replica alla minoranza sul bilancio

Scuola Pascoli di Monte Roberto 5' di lettura 19/04/2020 - L’Amministrazione Comunale di Monte Roberto precisa nuovamente che il bilancio comunale appena approvato con il Consiglio Comunale di sabato 4 aprile, è il risultato di una lunga ed oculata analisi il cui obiettivo principale ed urgente è stato quello di inserire le somme necessarie all'adeguamento delle strutture scolastiche per far tornare nei banchi di scuola a Pianello i 250 alunni della Scuola Media.

Viste le critiche riportate sui media da parte della minoranza vogliamo precisare alcuni aspetti.
1. Addizionale comunale: avevamo previsto di riportare la fascia di esenzione da 10.000 a 15.000 € e lo abbiamo fatto. Dal 2020 oltre 300 contribuenti, quelli con redditi più bassi, non pagheranno più. Manovra ben diversa da quella fatta nei 5 anni passati dall’ex sindaco Giampaoletti che ha aumentato tutte le aliquote (tanto che 3 su 4 sono già al massimo) e ridotto la fascia di esenzione da 15.000 a 10.000, causando il pagamento ad oltre 300 contribuenti;
2. CAG: avevamo previsto un potenziamento e così abbiamo fatto. Certo non sarà più frequentato come prima da persone di età avanzata (che potrebbero, di contro, offrire la loro collaborazione visti i tanti anni trascorsi), ma da bambini, adolescenti e ragazzi; abbiamo già notato un aumento di partecipazione e, soprattutto, una diversificazione e un rinnovato interesse;
3. Polizia locale: a breve presenteremo alla popolazione la nuova convenzione con l’Unione della Media Vallesina dimostrando che con minor oneri avremo un servizio più completo rispetto a quello che era stato creato con Castelbellino;
4. Emergenza Coronavirus e buoni spesa: sin dal primo momento abbiamo seguito le molteplici problematiche garantendo, grazie all’aiuto della Protezione Civile, l’aiuto alle persone/famiglie in difficoltà; l’adesione all’ASP9 per la gestione dei buoni spesa la riteniamo una decisione importante nel rispetto di principi di terzietà e di professionalità, vista la competenza specifica dell’Azienda che, da decenni, coadiuva i comuni della Vallesina nelle gestione delle difficoltà sociali;
5. Scuola: Argomento che condiziona e condizionerà tutto il nostro mandato e sul quale, visto che il nostro approccio di evitare polemiche non è stato condiviso dalla minoranza, vogliamo evidenziare le gravissime responsabilità dell’ex sindaco e delle scelte fatte con l’unione con Castelbellino, che a dicembre 2018, con una semplice determina, senza alcun indirizzo amministrativo, ha stravolto per sempre la vita di una intera comunità. Il progetto della nostra Amministrazione guarda oltre alla proposta del Sig. Giampaoletti che suggerisce di utilizzare comuni strumenti di accensione di un mutuo o a non si sa quale “proposta di coinvolgimento di una grande azienda che potrebbe regalare il progetto alla nostra comunità”.
uest’ultima proposta segnalata da Giampaoletti ci fa pensare a quali tipo di regalie avesse pensato e soprattutto a quale titolo le avesse chieste se avesse fatto il sindaco.
Il nostro modo di pensare è completamente differente, abbiamo fatto un avviso di consultazione preliminare di mercato per l’individuazione delle modalità di acquisizione o realizzazione del nuovo polo scolastico con l’istituto del partenariato pubblico privato con l’obiettivo di aprire un dialogo tecnico diretto a sollecitare una consultazione degli operatori qualificati del settore di riferimento, al fine di acquisire, attraverso l’istituto del Partenariato Pubblico-Privato, idee e/o proposte per la realizzazione del nuovo Polo Scolastico di Monte Roberto ed in primis nella ricostruzione della Scuola Secondaria di primo grado “G. Pascoli”.

Diverse sono state le Aziende che hanno risposto all’avviso pubblico manifestando interesse. A fine Febbraio, conseguentemente l’Amministrazione comunale ha esaminato tutte le proposte pervenute insieme agli Amministratori dei Comuni di Castelbellino e San Paolo di Jesi ed insieme alla Preside dell’Istituto comprensivo B. Gigli, e si è condiviso che la migliore linea di azione è quella che prevede la ricostruzione della nuova scuola nell’attuale sedime. In parallelo al progetto dello spostamento delle scuole per cui abbiamo un programmo serrato da oggi fino all'inizio del nuovo anno scolastico, stiamo analizzando le opportunità tecniche di finanziamenti per la costruzione della nuova scuola, quali ad esempio il Conto Termico GSE. Infatti il Conto Termico finanzia le spese per la trasformazione di edifici esistenti in edifici a energia quasi zero (nZeb), il contributo arriva anche al 65% per eventuali spese di demolizione e adeguamento sismico. Il meccanismo copre in ogni caso il 100% dei costi della Diagnosi Energetica effettuata per determinare gli interventi da eseguire ed è cumulabile con altri finanziamenti pubblici (anche statali), a patto che la somma dei contributi pubblici non superi il 100% del costo degli interventi. L’obiettivo della nostra Amministrazione è molto di più rispetto al mettere a bilancio le somme per redigere un progetto come suggerisce la minoranza, ed essendo consapevoli del fatto che un piccolo comune come il nostro non potrà finanziare l’esecuzione di un’opera di qualche milione di euro, stiamo valutando di prendere in considerazione le procedure che prevedono la progettazione e l’esecuzione dei lavori con l’istituto del partenariato pubblico privato, una soluzione che con tempi più celeri permetterà la ricostruzione di questa opera pubblica restituendo alla Comunità la scuola Media. Il fattore tempo è un parametro molto importante da tenere presente in questo progetto della scuola, e dovremmo applicare tutte le procedure possibili per accelerare la ricostruzione.
Siamo consapevoli che il lavoro è arduo ma siamo fiduciosi sul fatto che il continuo lavoro coi tecnici ci porterà entro l’anno ad avviare le procedure.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2020 alle 15:37 sul giornale del 20 aprile 2020 - 280 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte roberto, comune di monte roberto, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bjU3





logoEV