Film e serie tv: come lo streaming ha modificato le nostre abitudini

4' di lettura 28/04/2020 - Internet e le nuove tecnologie smart hanno letteralmente rivoluzionato il modo di fruire dei servizi televisivi, oggi sempre più personalizzabili e interattivi. Grazie a tv intelligenti, app per lo streaming e sistemi audio/video avanzati, è infatti oggi possibile creare veri e propri cinema su misura, in cui la scelta della programmazione è tutta in mano all'utente: è in questo contesto che hanno trovato terreno fertile le più innovative piattaforme dedicate a film e serie tv in streaming, da Netflix ad Amazon Prime Video.

Qualsiasi siano i gusti dell'utente, i vari cataloghi proposti dagli operatori del settore permettono di avere accesso a un'infinità di titoli appartenenti ai generi più disparati, dai thriller agli horror fino ai cartoni animati, in maniera tale da raggiungere la più ampia fetta di utilizzatori venendo incontro alle preferenze di ogni fascia di età.

Una delle caratteristiche più interessanti delle piattaforme di streaming è infatti proprio quella di permettere la massima personalizzazione della lista di film e serie tv da guardare, grazie alla disponibilità di cataloghi ampi e ricchi di proposte per tutta la famiglia. Dalle commedie romantiche ai fantasy, dai documentari fino a produzioni incentrate su tematiche specifiche, come il mondo dei casinò o le inchieste sull'industria alimentare, ce n'è davvero per tutti i gusti.

Netflix, che è ormai uno dei brand più conosciuti e apprezzati in questo ambito, mette a disposizione dei propri clienti tantissimi titoli, di cui alcune produzioni esclusive: il film I due papi, con Anthony Hopkins e Jonathan Pryce, per esempio, è stato accolto con grande favore da critica e pubblico per la sua capacità di unire momenti dissacranti a una sceneggiatura drammatica, per un racconto in grado di indagare le paure e l'umanità del papa ora emerito Benedetto XVI e del suo successore Francesco I.

Non mancano poi titoli da Oscar, come Storia di un matrimonio, commedia drammatica del 2019 diretta da Noah Baumbach, con Scarlett Johansson e Adam Driver, il racconto di un divorzio difficile per una coppia apparentemente perfetta, premiato con la statuetta per la migliore attrice non protagonista (Laura Dern) e cinque candidature, tra cui quelle come miglior film, miglior attore e miglior attrice.

Oltre ai film, Netflix deve gran parte della sua popolarità, però, alle serie tv: da Breaking Bad a Narcos, da Black Mirror a Stranger Things, le produzioni originali della società californiana riscuotono ormai da anni un enorme successo e rappresentano una vera e propria calamita per milioni di appassionati in tutto il mondo.

Per chi preferisce un catalogo più vicino al mondo della famiglia, di sicuro interesse è la proposta della piattaforma Disney+, lanciata recentemente ma già con oltre 50 milioni di abbonati in pochi mesi di attività. Disney+ mette a disposizione un'ampia scelta di cartoni originali sia Disney che Pixar, come Coco, Up, ma anche tanti classici dell'animazione come Poca Hontas, Robin Hood e Il Re Leone, oltre a canali dedicati ai supereroi Marvel, a Star Wars e agli interessanti documentari National Geographic.

Sul mercato degli streaming non poteva poi mancare Amazon, che con la sua piattaforma Prime Video sta cercando di insidiare una concorrenza già consolidata. Con un catalogo di film e serie tv piuttosto articolato, che combina produzioni originali Amazon, serie "storiche" come Grey's Anatomy e Desperate Housewives, e cinema di qualità, la società di Seattle ha ottenuto finora un buon riscontro. Sicuramente la sua offerta è valida e da non trascurare, ancor più se si considera il fatto che l'abbonamento è gratuito per chi è iscritto al programma Amazon Prime.

Di piattaforme streaming, comunque, ormai ce ne sono davvero tante (Infinity, NowTv, Tim Vision, Hulu, YouTube Premium, solo per citarne alcune) ed è difficile stabilire quale sia la migliore proposta in assoluto. Molto infatti dipende dalle abitudini di consumo dell'utente e dai gusti in fatto di film e serie tv. Per rendersi conto di quale sia davvero la più indicata per le proprie esigenze, è sempre consigliabile, dunque, visitare il sito ufficiale e dare una prima occhiata ai titoli disponibili: in questo modo avremo la possibilità di indirizzare al meglio le nostre preferenze e di scegliere l'abbonamento davvero giusto.






Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2020 alle 17:11 sul giornale del 28 aprile 2020 - 56 letture

In questo articolo si parla di redazione, spettacoli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bkvC





logoEV