Quantcast

Scuola ai tempi del Covid, l'IIS Galilei ringrazia studenti e professori

4' di lettura 11/05/2020 - “Nel mezzo delle difficoltà nascono le opportunità”. Lo sapeva bene Albert Einstein. Ed è questo quanto il Dirigente scolastico dell'IIS Galilei di Jesi ha voluto ribadire, ringraziandoli, a suoi studenti, alle famiglie, ad insegnanti e a tutto il suo staff.

Un grazie speciale va a tutta la comunità del “Galilei”, un piccolo grande universo del mondo della scuola. Grazie soprattutto agli studenti che, nella loro giovane età, hanno dato prova di: “grande forza e coraggio”.

Come diceva Albert Einstein è proprio attraverso le difficoltà che nascono le opportunità. “In un periodo storico che mette a dura prova l'essere umano ci stiamo interrogando sul futuro, attraversando un presente in continua evoluzione. In tutto questo la difficoltà di dover garantire l'educazione non più in presenza, senza la bellezza dei contatti, senza scambi di sguardi, senza interazioni e ritmi che prima consideravamo scontati, ci proietta in una dimensione che diventerà, in parte, la nostra nuova 'normalità'”.

Afferma il Dirigente dell'IIS Galilei Luigi Frati che ha da poco concluso la fase dei consigli di classe nell'Istituto jesino. La sfida digitale nella scuola è stata affrontata anche oggi nell'emergenza con tanto di consigli di classe, i primi colloqui e le riunioni in videoconferenza. “Abbiamo avuto l'opportunità di scoprire e approfondire le tecnologie della comunicazione e lo abbiamo fatto restando a casa, dedicandoci anche alla famiglia, rallentando i meccanismi. Tutto questo ci sta avvertendo che è tempo di una riflessione ancora più profonda.” spiega Frati.

Agli studenti, del Liceo Economico Sociale e de Biotecnologico, va dato atto, nella loro giovane età, della straordinaria capacità di adattamento e coraggio. “Voi studenti avete dato prova agli adulti di grande forza e coraggio, frenando l'impeto alla socialità, cercando di sfuggire alla tentazione di trasgredire tipica della vostra età. Vi siete approcciati ad una prima grande sfida: quella di superare gli ostacoli che hanno cambiato profondamente la vostra quotidianità. State indubbiamente vivendo una adolescenza messa a dura prova e questo vi rende onore”.

Alle famiglie un altro grazie, anche in questa fase. “Il costante contatto che sto avendo con molte famiglie mi porta ad apprezzare il loro ruolo, fondamentale collegamento nel sistema scuola. Lo sforzo dei genitori nell'affiancare i propri figli, con costanza e dedizione, in questo delicato momento nel processo di maturazione e di apprendimento è notevole sotto molti punti di vista. E poi il supporto che le famiglie stanno fornendo agli adolescenti nell'affrontare l’emergenza, la paura, le difficoltà di comunicazione, le trasformazioni dei loro ritmi e consuetudini di vita. La scuola, per questo, vi è estremamente grata: mai questa alleanza educativa è stata così forte.” Sottolinea il Dirigente Frati.

Un ringraziamento, infine, va a tutti i docenti. “Ognuno di voi, seppure nelle diverse sfumature, si è messo in mettendo in discussione. Modificando i percorsi, scoprendo nuovi canali per comunicare o strategie alternative di insegnamento. So bene quanto vostro tempo scuola si sia notevolmente allungato. Con molti di voi passo virtualmente intere giornate: dalla mail ufficiale del mattino, al consiglio informale su Whatsapp nel pomeriggio fino alla richiesta di un confronto telefonico serale. Sto scoprendo un corpo docente unito nell'affrontare questa fase difficile che sta attraversando la scuola: ognuno di voi, con i propri punti di forza e di debolezza, sta tracciando una delle nuove strade del dialogo educativo”. Continua il Dirigente Frati.

C'è ancora molto da fare ed il percorso è irto di ostacoli. “Tutti stiamo procedendo per tentativi ed errori, perché allo stato attuale non vi sono protocolli da poter spendere per affrontare in tutte le sue declinazioni questa pandemia.” In tutto questo nessuno, nel nostro universo scolastico, resterà solo. “Sappiate che sono e resterò al vostro fianco: cercando soluzioni, esplorando confini inediti, garantendo condizioni di lavoro opportune, ricercando risposte serie e necessarie a secondo delle esigenze che si presenteranno. In ogni classe, in ogni famiglia, ad ogni docente corrisponde un universo estremamente complesso e ricco: in questa diversità troveremo le risposte alle sfide che siamo chiamati a vivere! Cambiare è difficile, non farlo sarebbe fatale”.

Non ultimo l'unità nella nostra Istituzione. “Il Dirigente scolastico deve assicurare la gestione unitaria dell'Istituzione, secondo il Decreto Legislativo 165/2001: me lo ricordo tutti i giorni e cerco di metterlo in pratica confrontandomi quotidianamente con le varie componenti di questa importante realtà rappresentata dalla nostra Scuola”. Conclude Frati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2020 alle 17:21 sul giornale del 12 maggio 2020 - 508 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, scuola superiore, IIS Galilei Jesi, Liceo scienze umane, Les, Tecnico Ambientale, Tecnico Biologico, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/blsV