Jesi in Rima: fase 2, nuova poesia di Marinella Cimarelli "Semilibertà"

Jesi in rima 1' di lettura 16/05/2020 - Inizia la fase 2, lunedì 18 maggio, ed ecco una nuova poesia in rima di Marinella Cimarelli per sdrammatizzare un po' dedicata a questa fase di maggior libertà ma di cautela.

Aprede cielo
se pole scappà...
figurade te
que sarà la città!
Metà già va a spasso,
metà in bicigletta,
calzole curte
canottiera e majetta,
I Maratoneti
je dà giù a paccà..
i muscoli flosci
ha da tonifigà!
I ca' straginadi
da tutte le parti
se vurìa riposà
ma pe' n'ora
e tre quarti
ha da fà 'l bisognino
che 'l padrò no' resiste,
je dice "falla"
e daje che insiste!
Ha bisogno dell'alibi
che scì c'è 'n controllo
lu' que je 'rconta,
sto' scavezzacollo!
Eppo' non parlamo
de le zocche tinte,
metà 'mbiangade
metà dipinte..
Scì no' riapre
la Parucchieria,
e digo proprio
ma a tirà via..
c'assume 'l Circo
pe' fa' 'l Pajiacci
da du' tre mesi
paremo stracci!
Finisse st'Arresti Domiciliari,
n'emo passadi
momenti amari..
Sognamo de facce
na' colaziò
quelle da "rito"
col bombolo'!
Comunque che intanto
la podemo 'rcontà,
Jesini cari per caridà,
n'è cosa da pogo
zitti e..moscamo
perèsse sta' òlta
ce la scampamo!






Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2020 alle 16:53 sul giornale del 18 maggio 2020 - 665 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesie, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/blPs

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima





logoEV