I Capigruppo Filonzi, Elezi, Garofoli: "Grazie a Binci di ricordarci la situazione disastrosa cui ci ha lasciato"

1' di lettura 29/05/2020 - La maggioranza interviene dopo l'ultimo consiglio comunale.

Fa bene il consigliere Binci a ricordare come il debito per ogni cittadino di Jesi sia sceso a 500 euro a testa quando, usando lo stesso calcolo, ammontava a 800 euro pro capite nel 2012, a conclusione di una lunga amministrazione a guida Pd.

Erano infatti 32 i milioni di debito accumulati dall’ultima Amministrazione di sinistra, di cui lo stesso Binci faceva parte, costretta ad utilizzare gli oneri di urbanizzazione per coprire le perdite anziché destinarli ad investimenti come previsto dalla legge e dal buon senso.

L’attuale debito, viceversa, è composto da oltre 20 milioni di investimenti in opere pubbliche, tra massicce asfaltature e rifacimenti di marciapiedi, realizzazione di nuove scuole e strutture protette per i più fragili, il rifacimento dell’intera pubblica illuminazione, senza dimenticare la quota parte per il rifacimento del Ponte San Carlo e la riqualificazione di Piazze e Corso Matteotti. Tutto questo al netto del risanamento del bilancio che oggi permette alla nostra città non solo di programmare, ma anche di realizzare le opere, innescando un meccanismo economico fondamentale.

Ringraziamo dunque il consigliere Binci di fare memoria a se stesso e a tutti noi della situazione disastrosa di allora. Sia da monito per non fare gli stessi errori commessi da chi guidava la città a quel tempo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2020 alle 16:55 sul giornale del 30 maggio 2020 - 383 letture

In questo articolo si parla di attualità, consiglio comunale, maggioranza, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmLX





logoEV