Senigallia: Ancora un sabato di eccessi: i Carabinieri trovano un 20enne con una pistola ad aria compressa

carabinieri di notte 2' di lettura 31/05/2020 - Nella notte tra sabato e domenica i Carabinieri della Compagnia di Senigallia, coordinati dal capitano Francesca Romana Ruberto hanno svolto mirati controlli finalizzati ad accertare il rispetto delle normative nazionali inerenti il distanziamento sociale e per contrastare i reati commessi dai più giovani in materia di alcool e armi. Ne sono scaturite due denunce a piede libero, una per guida in stato di ebbrezza e una per il porto di una pistola ad aria compressa.

E’ stato una sabato affollato, in cui è stata registrata una grande affluenza di persone, prevalentemente giovani, nel centro di Senigallia e sul lungomare, soprattutto nelle ore notturne. I Carabinieri sono intervenuti poco prima dell’una, nei pressi di un bar del centro, dove era stata segnalata la presenza di un giovane che, dopo aver abusato di bevande alcoliche, era stato colto da un malore. Il giovane è stato soccorso dai sanitari del 118 e condotto in ospedale.

In seguito i militari, mentre transitavano in una via attigua al lungomare Alighieri, hanno visto un folto gruppo di giovani, che stazionavano nelle vicinanze del Ristorante Il Vicoletto. Tra loro c’era un ragazzo, un 20enne di Senigallia, già conosciuto dal personale dell’Arma, che mentre dialogava con un amico, impugnava un oggetto che sembrava essere una pistola. I Carabinieri si sono avvicinati al giovane, e lui alla vista delle uniformi ha subito cercato di nascondere sotto i vestiti ciò che deteneva illecitamente. Il tentativo è però risultato vano, perché i militari dopo un primo controllo hanno rinvenuto addosso al ragazzo una pistola ad aria compressa, oggetto per il quale è vietato il porto fuori dall’abitazione senza giustificato motivo. L’arma gli è stata subito sottratta, e una volta giunti in caserma gli è stato notificato il verbale di sequestro. Verrà quindi denunciato alla Procura della Repubblica di Ancona per il porto abusivo della pistola.

Un’altra denuncia è scattata poche ore dopo. Erano le 4:30, quando i Carabinieri, durante i controlli alla circolazione stradale, in una delle vie del centro di Senigallia hanno controllato una Mercedes C220. Alla guida è stato identificato un 36enne di Ancona, che da subito ha manifestato i tipici atteggiamenti di chi ha abusato di bevande alcoliche. E’ stato quindi sottoposto al test con l’etilometro, che ha confermato i sospetti dei militari, rilevando un tasso alcolemico di 1,10 g/l. Gli è stata ritirata la patente ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.






Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2020 alle 14:45 sul giornale del 01 giugno 2020 - 262 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmRM