Quantcast

Maggioranza: "Orgogliosi se nostro modo di far politica è modello per la regione"

Maggioranza Jesi 1' di lettura 14/06/2020 - "Nella narrazione del Pd ci sono importanti buchi".

Avere un cittadino possibile candidato a presiedere della regione dovrebbe essere motivo di orgoglio per tutta la città, che sia anche l'espressione di un’esperienza civica unica nella regione è un grande riconoscimento all'opera amministrativa tuttora in corso.

Un modello di operatività, di amministrazione, di responsabilità verso i cittadini, e se questo modello oggi viene indicato come quello necessario per cambiare le sorti della nostra regione, il fine di esprimere un modo nuovo di fare politica che da sempre ci contraddistingue è stato concretizzato oltre le nostre previsioni.

Il comunicato del segretario PD Stefano Bornigia stupisce, a lui abbiamo sempre riconosciuto onestà intellettuale e correttezza istituzionale. Questa volta no.

La questione Martiri della Libertà è sì una nota dolente, l'unico cantiere scolastico non chiuso entro un anno dall'apertura da questa Amministrazione.

Andrebbe narrato che il ritardo non è causato da nostre scelte ma da problemi della ditta esecutrice dei lavori, estratta secondo quando stabilito dal codice appalti, che ha tuttora grandi difficoltà.

Andrebbe narrato che quella scuola, prima di questo intervento, mai era stata oggetto di riqualificazione, anche sismica, da parte di precedenti amministrazioni pur in presenza di una normativa vigente a riguardo. Ritardi nei lavori non possono esserci se non si fanno.

Di questa narrazione non vediamo nulla nel comunicato del PD, forse perchè non c'è molto di cui essere orgogliosi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2020 alle 17:48 sul giornale del 15 giugno 2020 - 552 letture

In questo articolo si parla di attualità, consiglio comunale, maggioranza, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bn1q





logoEV
logoEV