Quantcast

Lavori in corso Matteotti, Jesi in Comune: "Testardi per..la gloria"

2' di lettura 19/06/2020 - La giunta Bacci e le liste della Maggioranza non fanno passi indietro circa l’avvio imminente dei lavori sul restyling di Corso Matteotti. 

E’ comprensibile (e lo diciamo senza ironia) che un Sindaco insieme a tutta la sua squadra (da cui è venerato come un “Capitano” infallibile) voglia lasciare il suo secondo e ultimo mandato in città con un’opera importante che incida gloriosamente sul cuore del nostro Centro Storico.

E’ anche innegabile che la pavimentazione della strada pedonale più famosa di Jesi sia obiettivamente da mettere a posto.

Comprendiamo pure che arrivare alle elezioni regionali con un progetto del genere ben avviato sia certamente una bella pubblicità per il nostro Sindaco che continua a tacere (e forse quindi ad acconsentire) relativamente alla sua candidatura caldeggiata da tanta Destra marchigiana.

Già prima del Covid-19, il nostro gruppo si era espresso in senso contrario alla priorità di questi lavori. Gli investimenti jesini, in termini di manutenzione, dovrebbero andare ad interessare fin da subito altre situazioni che in città meritano interventi che stanno divenendo sempre più emergenziali. Pensiamo ad esempio allo stato dei marciapiedi e delle strade dei quartieri della zona sud (Prato e S.Giuseppe) o al ponte S.Carlo, che per il momento pare possano aspettare. Gli esempi in questo senso si possono sprecare e li abbiamo riportati in moltissime occasioni.

Quello che però, ad oggi, ci fa tornare ancora di più sulla questione dei lavori del corso Matteotti, è la testardaggine che Sindaco & co stanno mostrando nel non voler sentire ragioni sulle tempistiche dell’avvio di tali interventi quando anche non sono più solo le opposizioni tutte a non volerli ora come ora, ma pure gran parte dei commercianti, molti dei quali sostengono politicamente da sempre (certamente in maniera legittima) lo stesso Sindaco.

Questa nuova posizione di buona parte della categoria, che sembra sorprendere Giunta e maggioranza, è senza dubbio dovuta alla crisi causata dal virus, che come tutti possono comprendere, ha colpito drammaticamente anche l’economia di tanti piccoli e grandi esercizi che nel momento in cui si apprestano a ripartire per riprendersi, rischiano di trovarsi già i cantieri davanti alle loro vetrine.

Allora le posizioni di Jesi In Comune saranno pure “imbarazzanti” come dice qualcuno della Giunta, ma stavolta, per vie traverse, sono arrivate a coincidere pure con quelle di altre realtà territoriali che senz’altro si sono spesso mostrate ed esposte in linea con la politica e l’idea di città di Giunta e maggioranza.

Vi siete intestarditi per la gloria ma rischiate di rimanerne “senza”, somigliando di più (ma non interamente) al titolo del film da cui abbiamo preso in prestito le assonanze per creare quello di questo nostro comunicato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2020 alle 06:51 sul giornale del 20 giugno 2020 - 393 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, jesi in comune, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bon7