Fano: Berardi e Battistelli, 300 firme per inserirli tra i defunti illustri della città

2' di lettura 01/07/2020 - Trecento firme per due nuovi nomi da inserire nel famedio. Sono quelli di Alberto Berardi e Franco Battistelli, due figure imponenti che hanno senz’altro lasciato il segno nella vita cittadina. Culturale e non solo. Ne sono certi il giornalista Silvano Clappis e il professor Giuseppe Franchini, che hanno organizzato una vera e propria raccolta di firme già consegnate e protocollate in Comune. Con una richiesta: quella di rimettere mano, una volta per tutte, al famedio, ovvero lo spazio in cui riposano i personaggi più importanti della storia della città.

Tutto è cominciato con la scomparsa di Alberto Berardi, illustre professore nonché ex assessore alla cultura e promotore sia del Carnevale sia del ritorno del Lisippo nella Città della Fortuna. Se n’è andato lo scorso 18 marzo a causa del coronavirus (i dettagli). Un addio passato troppo in sordina, in un momento drammatico che ha impedito di rendere omaggio a tutti i defunti del periodo. Da qui l’idea di onorarne la memoria e di promuovere quantomeno la creazione di una targa commemorativa da collocare nel famedio del cimitero. Ironia della sorte – se così si può definire –, il primo firmatario è stato proprio Franco Battistelli, che purtroppo se n’è andato appena due mesi dopo: era il 27 maggio (ecco chi era). A quel punto Clappis e Franchini hanno ben pensato di estendere la loro iniziativa allo stesso Battistelli, anch’egli professore stimato e – tra le altre cose – ex direttore della Biblioteca Federiciana.

Firma dopo firma, grazie al passaparola le sottoscrizioni a favore di questa apprezzabile idea sono arrivate a circa trecento attraverso la sottoscrizione da parte di associazioni e semplici cittadini. Martedì la consegna in Comune, dove sono state protocollate. Con un auspicio: quello che il famedio venga risistemato come merita. Anzi, come meritano i fanesi illustri che proprio lì vengono commemorati. I cui nomi, in alcuni casi, sono divenuti pressoché illeggibili.


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2020 alle 16:50 sul giornale del 02 luglio 2020 - 180 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, alberto berardi, franco battistelli, articolo, Simone Celli, famedio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpyL





logoEV