Ancona: uscita a Nord, arriva il via libera dal Ministero. È tra le 130 opere inserite nel dl Semplificazioni

1' di lettura 09/07/2020 - L'uscita a Nord del porto di Ancona si farà: lo ha annunciato la sindaca Valeria Mancinelli in un videomessaggio su Facebook.

L'opera, attesa da decenni per decongestionare il traffico in entrata e uscita dalla città, ha ricevuto il via libera dal governo. Mancinelli ha spiegato di aver avuto conferma dal premier Conte e dalla ministra delle Infrastrutture De Micheli che l'Anas ha formalmente approvato il piano di fattibilità dell'opera.

L'ulteriore passo in avanti, dopo anni di cambi di progetti e polemiche, è arrivato con il decreto Semplificazioni. Il Governo ha inserito l'uscita a Nord tra le 130 opere considerate prioritarie per il Paese. Per la nuova variante verranno quindi utilizzate procedure velocizzate per l'affidamento degli appalti e l'esecuzione dei lavori. L'obiettivo è quello di far partire i lavori entro i prossimi tre anni.

Il progetto validato dall'Anas prevede una nuova bretella a Torrette che collega la Flaminia con la variante alla statale 16 passando dietro la cittadella ospedaliera. Un tratto di 3,3 chilometri che comprende due gallerie e un viadotto. A questo nuovo tratto si aggiunge il raddoppio della variante dallo svincolo di Torrette fino al casello autostradale Ancona Nord.

La sindaca ha inoltre annunciato il via libera della Regione al cavalcavia di via Conca, davanti all'ospedale. Il ponte dovrebbe venire realizzato entro l'estate 2021.






Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2020 alle 16:15 sul giornale del 10 luglio 2020 - 279 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, porto di ancona, torrette, valeria mancinelli, articolo, uscita a nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqeJ