Quantcast

Il sindaco Bacci: "Vicini ad Alì contro ogni intolleranza"

1' di lettura 21/07/2020 - Il sindaco e l'assessore Quaglieri hanno portato al titolare del ristorante Colle Paradiso un messaggio di solidarietà e di condanna al gesto offensivo di cui è stato vittima nei giorni scorsi.

"Sono andato a trovare ieri - insieme all'assessore Marialuisa Quaglieri - Alì Mustafà, il ristoratore di Colle Paradiso la cui attività è stata presa di mira con frasi razziste.

Presso il ristorante Colle Paradiso, era presente anche Giovanni Trillini, l’ex allenatore della Jesina,amico di vecchia data del titolare Ali, vittima di scritte offensive su un cartello del suo ristorante, nei giorni scorsi.

"Ho ritenuto importante esprimere ad Alì - residente in Italia da quasi 40 anni - la solidarietà mia personale e come sindaco dell’intera città. Quello che è accaduto, ho detto a lui e alla sua signora, mi auguro sia il gesto di giovani sconsiderati che non abbiano ancora maturato una coscienza civile, perché se così non fosse sarebbe grave.

"Jesi è da sempre una città ospitale ed accogliente, e lo dimostra il rapporto che ha sempre avuto con la comunità straniera. Sul rispetto, la civile convivenza e la migliore integrazione si basa la nostra comunità che ha fatto della coesione sociale un valore fondante".


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2020 alle 10:26 sul giornale del 22 luglio 2020 - 921 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bra2





logoEV
logoEV