Civitanova: E' sempre più "UniCivitanova": dopo Camerino e Macerata arriva il "braccio telematico" de La Sapienza

3' di lettura 05/08/2020 - Dopo Unicam e Unimc, tocca a La Sapienza sbarcare a Civitanova. Si amplia ulteriormente il ventaglio di proposte per gli studi universitari in città grazie all’accordo raggiunto tra Comune e Campus Città del sapere – Polo universitario dell’Università degli studi di Roma Unitelma Sapienza.

Quattro corsi in forma telematica rivolti in modo particolare agli studenti-lavoratori, che avrebbero maggiore difficoltà a frequentare le lezioni con regolarità: economia aziendale, scienze della pubblica amministrazione e giurisprudenza, management dei sistemi turistici e project management dell’industria 4.0. L’amministrazione comunale, da parte sua, concede in comodato d’uso per tre anni i locali di proprietà dell’ente ubicati nel plesso scolastico di Via Saragat (che ospita anche il nido d’infanzia “Il Grillo parlante”) da destinare al Centro di orientamento agli studi per l’avvio dell’istituzione a Civitanova di un polo didattico tecnologico e, in via non esclusiva, della sala Cecchetti della biblioteca comunale al fine di destinarla a sede d’esame.

«Con questo atto puntiamo ad arricchire ulteriormente l’offerta formativa civitanovese, che va ad affiancarsi al rapporto di lunga data con Camerino e quello che si consoliderà con Macerata dopo che la Regione ha dato il via libera all’utilizzo della palazzina studenti-anziani – spiega il sindaco Fabrizio Ciarapica – non vedo una competizione tra i tre atenei, anzi i corsi sono complementari: il nostro obiettivo è quello di accrescere la nostra attrattività dando maggiori possibilità agli studenti all’interno della nostra città».

Le iscrizioni sono già aperte e il “braccio telematico” de La Sapienza ha già messo a disposizione delle borse di studio con le quali ci si potrà iscrivere gratuitamente al primo anno accademico (850 euro all’anno dal secondo in avanti). «In un’ottica di proficuo avvio e consolidamento dei legami tra mondo scientifico-accademico e territorio il Campus Città del Sapere metterà a disposizione borse di studio in favore di giovani tra 18 e 35anni diplomati e residenti nel territorio del Comune di Civitanova Marche, a totale copertura dei costi di iscrizione e frequenza, salvi oneri di segreteria – aggiunge il presidente del campus Bruno Pinti – la telematica è diventata ancora più importante in questo periodo di crisi, ma per noi significa soprattutto dare la possibilità di studiare anche a coloro che lavorano e quindi non avrebbero tempo di frequentare l’attività didattica negli orari consueti».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 05-08-2020 alle 15:31 sul giornale del 06 agosto 2020 - 297 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bszg





logoEV