Regionali, Linda Elezi si candida con la Lega Salvini per le Marche

4' di lettura 08/08/2020 - Sono candidata con la Lista Salvini per le Marche alle prossime elezioni regionali. Lo faccio perchè occorre avere il coraggio di cambiare a favore dei cittadini. 

E' stato sempre il senso del mio impegno politico. E ho trovato nella Lega attenzione ai temi del Civismo che da sempre mi contraddistinguono. La Lega mi ha dato ampio spazio e libertà per rappresentare gli interessi degli italiani.

Sono convinta che si possa cambiare iniziando dalla gente comune e dai cittadini di base. Artigiani, commercianti, imprenditori e professionisti, pensionati, giovani, minori e disabili, in una sola parola gli italiani.

Il mio è un impegno ad essere vicina alla gente comune e a tutti Voi.

Con me l’Istituzione non sarà più autoreferenziale, ma VICINA.

CHI SONO

Lindita Elezi detta Linda

Sono nata nel 1971, quinta figlia di un ufficiale dell’esercito. Sono sposata con Marco ed ho 2 figli Jacopo e Riccardo.

A Jesi, nella mia città, ho partecipato alla Lista Civica formata da cittadini indipendenti, Patto per Jesi, che è stata largamente votata e per due anni ho svolto la funzione di capogruppo al Consiglio comunale.

Lavoro presso l’Asur Marche Area Vasta 2 a Jesi – Dipartimento di Prevenzione come infermiera. Grazie al mio lavoro sono da sempre particolarmente attenta ai problemi della tutela della salute di madri lavoratrici, apprendisti, minori e disabili.

Dal 2015 sono Commissaria per le Pari Opportunità della Regione Marche, una carica che mi ha spinto in prima fila nella promozione della condizione femminile sul lavoro e nella vita privata. Mi sono battuta per l’assunzione di persone disabili all’Asur, anche se gli amministratori non hanno mai voluto dare spazio a questa iniziativa.

Sanità e Assistenza, Lavoro e Welfare, Ambiente e Territorio, Economia e piccole imprese, Ricostruzione.

Su questi temi i cittadini mi chiedono maggiore impegno e determinazione. Le istituzioni sono state molto lontane dalla realtà di tutti i giorni e non sono partiti dai problemi della gente.

Se c’è una caratteristica che mi contraddistingue è che IO VI ASCOLTO.

Per questo mi impegnerò:

Sulla sanità: reintegrare quei servizi che negli ultimi anni sono stati chiusi. Le strutture sanitarie sono state tagliate per motivi economici che si sono trasformati in mancanza di risposte. Penso a Jesi, Fabriano, Chiaravalle e Senigallia e tanti centri dell’entroterra che si sono visti chiudere i servizi.

Le liste d’attesa che si prolungano in tempi vergognosamente lunghi.

La logica della centralizzazione non porta risparmi, ma solo disservizi.

Lavoro e Welfare: i piccoli imprenditori, gli artigiani, gli operatori del turismo sono in grave difficoltà. Ora con il covid rischiamo di perdere una parte importante del lavoro. La Regione è lontana dai loro bisogni e finora non ha dato risposte.

Territorio: basta con il consumo di suolo, occorre riqualificare i centri urbani e creare un nuovo equilibrio con tutto il territorio.

Sisma e Ricostruzione: occorre sburocratizzare, responsabilizzare i tecnici che dovrebbero avere più poteri e velocizzare le decisioni. Il nostro entroterra, dopo il sisma, si è spopolato ed il tessuto sociale rischia di non essere più ricostruito. Si tratta di una ferita che dobbiamo subito colmare.

#Le MARCHE IN TESTA E NEL CUORE

Se volete seguire l'attività della mia campagna elettorale mettete un like alla pagina di Facebook https://www.facebook.com/lindaelezicandidata






Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 08-08-2020 alle 15:42 sul giornale del 10 agosto 2020 - 1297 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, spazio elettorale autogestito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsWi