Rifondazione: "Al tabacchi un gratta e vinci e..una colonscopia"

Partito della rifondazione comunista 2' di lettura 11/08/2020 - Siamo ancora basiti dopo la lettura dell'articolo che abbiamo finito di leggere. Volevamo sperare che la calura avesse giocato al Ceriscioli un brutto scherzo ma la nostra speranza e' stata gelata.

Una presidenza che lo vogliamo ricordare si è distinta per la chiusura sul territorio di 13 strutture ospedaliere, che ha dilapidato denaro pubblico per l'astronave di Civitanova, che ha gia' avviato lo smantellamento dei CUP pubblici, con l'accordo con FEDERFARMA, quindi con le farmacie, ora la maniacale volonta' di distruzione del servizio sanitario pubblico arriva anche a mescolare i “gratta e vinci”, sigarette e prenotazioni specialistiche!!!!

Siamo arrivati al TABACCHI per le prenotazioni specialistiche! Le città in cui sarà sperimentato questo nuovo servizio al cittadino-paziente saranno Jesi ed Ancona.

Il partito della Rifondazione Comunista che ha fatto gli scorsi mesi la campagna contro le liste di attesa a fronte di questa totale mancanza di rispetto per l'intelligenza dei cittadini oltre che della loro riservatezza invita le forze sindacali, politiche, le associazioni di volontariato, i medici di base, che operano sul territorio a far sentire subito l'opposizione a questa scelta demagogica e liberista.

Nei progetti della Regione Marche la sperimentazione doverebbe partire dal mese di settembre, abbiamo quindi un po' di tempo per sviluppare l'opposizione a simili scelte farneticanti, per chiedere il rispetto della legislazione vigente (l.124 ) e rilanciare dato che adesso i soldi arriveranno investimenti cospicui in Sanità, sia in strutture che vanno riaperte che in organico ormai da anni sottonumerato.

Abbiamo letto i giorni scorsi appelli all'antifascismo che francamente ci sembrano fuori luogo a fronte di scelte scellerate che vengono compiute!

Cari amici e compagni, ve lo chiediamo con sincera passione antifascista, non mescolate questa cultura che ha prodotto la carta costituzionale, con il liberismo scellerato che l'Amministrazione regionale sta producendo!

La Costituzione è un bene comune ed abbiamo tutti e tutte il compito di rispettarla calandola nel concreto delle scelte che facciamo tutti i giorni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2020 alle 16:15 sul giornale del 12 agosto 2020 - 8813 letture

In questo articolo si parla di attualità, PRC Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bs0v