Quantcast

La Provincia di Pesaro e Urbino chiederà alla Regione di istituire la “Giornata regionale del divertimento in sicurezza” in ricordo della tragedia di Corinaldo

3' di lettura 30/11/2020 - Aderendo alla proposta del Comitato genitori unitario degli istituti scolastici (Co.Ge.U.) di Senigallia, già fatta propria dal Comune di Fano, il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini ha informato il Consiglio provinciale, riunitosi lunedì in videoconferenza, che in settimana provvederà, con proprio decreto, a chiedere alla Regione Marche di istituire la “Giornata regionale del divertimento in sicurezza”, da svolgersi l’8 dicembre di ogni anno.

Come evidenziato dal consigliere provinciale Enrico Nicolelli, che è anche consigliere comunale di Fano, la giornata dovrà avere l’obiettivo di ricordare la tragedia di Corinaldo, avvenuta nella notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018 nella discoteca “Lanterna Azzurra”, dove persero la vita 5 adolescenti ed una giovane madre, ma anche di rappresentare un monito affinché quanto accaduto non si ripeta mai più. “Nel giugno 2019 – ha detto Enrico Nicolelli - il Garante regionale dei diritti della persona, la Confcommercio Marche Centrali ed il Co.Ge.U hanno siglato il ‘Codice etico dell’intrattenimento’, a cui si è aggiunto, sempre su iniziativa del Comitato e di altri enti, il “Manifesto del divertimento in sicurezza’. La creazione di una giornata regionale può essere un passo importante per sensibilizzare e ricordare che il divertimento dei giovani deve essere senza rischi”.

VARIAZIONI AL DUP E AL BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022

Il Consiglio provinciale ha poi approvato, con l’astensione del gruppo “Cambiamo Pagina”, il bilancio consolidato per l’esercizio 2019, la variazione al Dup (Documento unico di programmazione) 2020-2022 e le variazioni al bilancio di previsione 2020-2022. Le variazioni al bilancio sono collegate soprattutto all’assegnazione alle Province, da parte del Governo, di ulteriori fondi “per minori entrate o maggiori spese legate all’emergenza Coronavirus”, fondi che per la Provincia di Pesaro e Urbino si sono tradotti in un acconto di 641mila euro, utilizzato in particolare per l’adeguamento degli spazi all’interno degli istituti scolastici superiori.

NUOVO REGOLAMENTO PER I CONTROLLI INTERNI

Il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità il nuovo “Regolamento del sistema integrato dei controlli interni” della Provincia di Pesaro e Urbino, che sostituisce il precedente regolamento del 2013. I controlli interni, previsti dalla legge, hanno lo scopo di verificare, monitorare e valutare le risorse impiegate, i rendimenti, i risultati e le performance, anche in relazione al funzionamento degli organismi esterni partecipati, garantendo la legittimità, la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa. Nel regolamento vengono approfondite le varie forme di controllo: controllo strategico, controllo di gestione, controllo di regolarità amministrativa e contabile, controllo sulle società partecipate non quotate, controllo degli equilibri finanziari, controllo della qualità dei servizi. Quest’ultimo tipo di controllo consente di verificare la soddisfazione degli utenti interni ed esterni e di migliorare continuamente i servizi erogati dall’Amministrazione provinciale.

ADESIONE ALLA CAMPAGNA “PROVINCE IMMUNI”

La Provincia, con voto all’unanimità da parte del Consiglio provinciale, ha aderito al progetto “Immuni” e alla campagna di sensibilizzazione proposta dall’Upi (Unione Province d’Italia) in collaborazione con il Ministero della Salute ed il Ministero per l’innovazione, al fine di realizzare azioni a livello locale per favorire la diffusione tra la popolazione della “App Immuni”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2020 alle 17:16 sul giornale del 01 dicembre 2020 - 342 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, urbino, pesaro, pesaro e urbino, notizie pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bD3A





logoEV