Quantcast

Turismo organizzato: "Più risorse per la promozione: speriamo nella ripartenza"

3' di lettura 23/01/2021 - I tour operator incoming delle Marche hanno incontrato Andrea Putzu, Presidente della Commissione consiliare del Consiglio regionale delle Marche che segue il turismo.

Un confronto positivo in cui sono stati condivisi sia i problemi da affrontare subito, legati alla tutela delle imprese ed al rischio di perdita di molti posti di lavoro, che alle nuove progettualità da sviluppare insieme, seguendo le strategie regionali per il rilancio del turismo.

INSIDE MARCHE LIVE , la principale associazione dei tour operator dell’incoming delle Marche ha ricordato che le aziende del comparto hanno subito perdite superiori al 90%, e si trovano ad affrontare un nuovo anno ancora molto incerto, che potrebbe essere l’inizio dell’uscita dal tunnel dell’emergenza pandemica.

Queste imprese sono un patrimonio dell’economia regionale svolgendo un ruolo fondamentale per lo sviluppo turistico dei territori, diventandone al tempo stesso promotori delle specificità e della rete di piccoli operatori locali che non avrebbero la forza di commercializzarsi attraverso i canali tradizionali. Essendo un settore che non solo genera esternalità positive, ma trattiene sul territorio il valore aggiunto generato dalle proposte rivolte direttamente ai consumatori finali.

Il confronto ha toccato alcuni argomenti di comune interesse, perché il comparto turistico può essere la base per la ripresa economica.

Il Presidente Putzu ha illustrato gli stanziamenti per il turismo, ovvero le prime risorse che la Regione Marche ha previsto nel bilancio appena approvato, quasi 10 milioni di euro, comprensivi delle risorse per le nuove rotte aeree oltre alle attività promozionali.

Gli operatori ritengono positivo questo primo stanziamento, chiedendo di stanziare un nuovo contributo a fondo perduto e di integrare con nuove risorse durante il 2021 per la promozione e per la promo-commercializzazione a favore degli operatori dell'incoming.

Si è discusso della linee di intervento della Regione, ovvero la nuova Agenzia regionale per il turismo e l'internazionalizzazione e la tutela e la promozione dei borghi minori e l'albergo diffuso.

L'impegno emerso dal dibattito è di confrontarsi e concertare direttamente con gli operatori del settore per definire obiettivi, ruoli e risorse dell'Agenzia e condividere i progetti legati ai borghi minori, in un'ottica di turismo sostenibile e di digitalizzazione.

Tra le proposte innovative emerse quelle di prevedere un nuovo Fondo regionale per sostenere la filiera del turismo organizzato, che in periodi di emergenza come quello della pandemia ha subito cali di fatturato pari quasi al 100%: questo Fondo può avere inoltre la funzione di garantire nei periodi non emergenziali l'attività promozionale dei tour operator incoming Marche che mobilitano presenze tutto l'anno.

I partecipanti hanno condiviso la vera sfida per le Marche, ovvero aumentare in prospettiva nei prossimi anni la percentuale di presenze straniere, ancora troppo bassa rispetto alla media nazionale. La riunione si è conclusa mantenendo il tavolo di confronto aperto per proseguire con i progetti indicati.


da Inside Marche
Tour Operator per l'incoming nelle Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2021 alle 14:29 sul giornale del 23 gennaio 2021 - 20 letture

In questo articolo si parla di attualità, turismo, marche, tour operator, incoming marche, Inside Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKWH





logoEV
logoEV