Quantcast

Corsa: Simona Santini domina il primo Cross di Stagione

Simona Santini 2' di lettura 25/01/2021 - Si riparte con il 1° Cross all’ I.Conti di Ancona: parte col piede giusto l'atleta jesina.

La jesina Simona Santini (Atletica Amatori Osimo) e l’ascolano Stefano Massimi (Cus Camerino) secondo pronostico si aggiudicano il 1° Cross di Stagione.
Un anno quello appena trascorso caratterizzato da tante incertezze e da pochissime manifestazioni sportive, molte delle quali annullate o rinviate a data da destinarsi.
Sotto non buoni auspici è ripartita la nuova stagione agonistica 2021, con gare Nazionali al Palaindoor Dorico e la 1° Prova Regionale di corsa campestre svoltasi domenica mattina 24 gennaio 2021 nell’ impianto sportivo Italico Conti di Ancona.
Quattro le gare in programma disputate su distanze variabili, che hanno visto impegnate 37 gruppi sportive alcuni dei quali delle vicine Regioni dell’Umbria e dell’Emilia.

Su di un tracciato gara reso estremamente impegnativo, dal terreno appesantito dalla pioggia con continui cambi di ritmo, in campo maschile si è imposto Stefano Massimi (C.U.S. Camerino) e la jesina Simona Santini (Atletica Amatori Osimo Bracaccini) in quello femminile.

La cronaca della gara del cross più lungo, corso sulla distanza dei 10 km., riservato agli atleti categoria Promesse, Senior Master, ha visto prevalere l’ascolano Stefano Massimi che si è imposto per 20 secondi sul foggiano Dario Santoro e Luca Facchinetti (Atletica Potenza Picena).
A dominare il Cross di km.8 riservato a tutte le categorie femminile la jesina Simona Santini (Atletica Amatori Osimo Bracaccini).
Simona un’atleta che non difetta di tecnica, potenza e resistenza, supportata da un buon acume tattico si è imposta agevolmente con un vantaggio di 1’ 53” su Denise Tappatà (Sef Stamura Ancona) e Michela Zandri (Atletic Avis Fano).

"Ritornare a gareggiare - ha così commentato Simona - è stato per me un momento fantastico. Riassaporare l’andrenalina che la competizione ti da, in maggior modo nella prima gara di stagione sviluppatasi su un difficile terreno fangoso e sotto la pioggia. All’inizio ho visto portarsi in testa sin da subito la perugina Tamburi. Un ritmo gara il suo abbastanza sostenuto che pur sempre riuscivo a controllare tenendola a non più di una quindicina di metri di vantaggio. Alla fine del 2° giro, dei 4 previsti , la mia avversaria usciva dal percorso e si fermava. Da li poi ho proseguito mantenendo il mio ritmo gara, visto il buon margine di vantaggio su Denise Tappatà, che alla fine precedevo sul traguardo di 1’ e 53” ".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2021 alle 23:59 sul giornale del 27 gennaio 2021 - 239 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bK8g





logoEV
logoEV