Quantcast

Filtro del carburante - importante protezione del motore

4' di lettura 12/02/2021 - I filtri del combustibile sono dei sistemi di filtraggio per la depurazione del carburante presenti nella quasi totalità dei motori. La loro funzione principale è quella di trattenere le impurità presenti nel carburante per evitare che possano raggiungere il motore danneggiandolo. Per questo motivo, l’efficienza del filtro è fondamentale per garantire un funzionamento ottimale al motore e allungarne la vita. Andiamo a vedere allora com’è fatto, quando va sostituito e come sostituire il filtro carburante.

Cos’è il filtro del carburante?

Il filtro è un componente posizionato in genere sotto il cofano motore, messo a ponte tra il serbatoio e il motore; è composto da un bicchiere stagno che contiene degli elementi filtranti, generalmente a rete, presenti in diversi possibili materiali. Sono spesso presenti due differenti livelli di filtraggio, uno grossolano, che trattiene acqua e grosse impurità come pezzi di metallo, e uno per la depurazione fine. A seconda dell’auto, può essere presente un solo filtro o più di uno.

Alcuni filtri consentono l’accesso per la pulizia degli elementi filtranti, mentre altri sono a corpo unico e vanno necessariamente sostituiti quando diminuisce il potere filtrante.

Il filtro della benzina

Nei motori a benzina, il filtro funge principalmente da barriera per evitare che detriti metallici e sporcizia accumulata nel serbatoio raggiungano il motore. Rimuovono anche l’umidità ma quest’azione è secondaria rispetto a quanto accade nei motori a diesel.

In genere la durata di un filtro della benzina varia tra i 20.000 e gli 80.000km, a seconda del tipo di filtro. È consigliabile in generale controllare periodicamente la funzionalità del sistema di filtraggio ed eventualmente pulirlo o sostituirlo ad ogni tagliando.

I veicoli benzina Euro 6 e successivi hanno poi un filtro apposito addizionale ai carboni attivi per lo sfiato del serbatoio.

Il filtro del diesel

Il diesel, come carburante, tende a soffrire molto di più l’umidità rispetto alla benzina. Sebbene sia la benzina che il gasolio in commercio siano raffinati, è sempre possibile che ci siano dei difetti nel processo o accumuli di acqua nelle cisterne. Inoltre, il diesel in commercio (indipendentemente dal tipo e dal fornitore) contiene una piccola percentuale (7%) di biodiesel, carburante di origine vegetale. Il biodiesel, sebbene rappresenti un’alternativa migliore per l’ambiente (non c’è “accumulo di carbonio”), è prodotto a partire da grassi vegetali tramite un processo che comporta la formazione di acqua, che viene poi rimossa. Quindi per sua stessa natura è più facile che contenga acqua. La rimozione dell’acqua è quindi fondamentale nel filtraggio del diesel, oltre alla rimozione delle impurità.

Un filtro del diesel dure in genere 20-30.000km anche se alcuni modelli dichiarano fino a 80.000km; hanno una vita in media più corta dei filtri della benzina.

Il filtro GPL e Metano

I motori a gas hanno anch’essi un filtro e ne esistono varie tipologie. In genere la durata di questi filtri è più breve rispetto a diesel e benzina, 15-20.000 km.

Gli impianti a gas sono più complessi rispetto agli altri carburanti ed è consigliabile rivolgersi ad uno specialista.

Difetti del filtro carburante

Il sistema di filtraggio perde la sua efficienza se si accumula sporcizia o si danneggia. Quando questo accade, può risultare alterato il flusso del carburante. Conseguentemente il motore può perdere potenza, essere instabile, vibrare o fare rumori. Se il flusso fosse molto alterato, il motore potrebbe spegnersi o non avviarsi. In genere non si misura un aumento dei consumi, in quanto il flusso di carburante diminuisce; si nota invece una diminuzione delle prestazioni. Talvolta è presente una spia dedicata al malfunzionamento del filtro, in altri casi un malfunzionamento del filtro può far accendere la spia di malfunzionamento generale del motore.

Come sostituire il filtro del carburante

Trattandosi di un impianto delicato e potenzialmente pericoloso, è meglio rivolgersi a un professionista che valuterà lo stato del filtro e vi dirà se è necessario pulirlo o sostituirlo. La sostituzione consiste in genere nel clampaggio del tubo a monte e a valle per evitare la fuoriuscita di benzina. Si rimuove puoi il filtro vecchio e lo si sostituisce col nuovo, avendo cura di posizionarlo nella direzione corretta dal serbatoio al motore, a volte è indicato da una freccia su filtro stesso.

Informazioni sui filtri del carburante tratte da pezzidiricambio24.it






Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2021 alle 08:13 sul giornale del 11 febbraio 2021 - 29 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bNFI





logoEV
logoEV