Quantcast

Maiolati Spontini: prosegue “D.O.C. = Denominazione di Origine Culturale”

3' di lettura 16/02/2021 - Per la rassegna online con autori nazionali, appuntamento il 18 febbraio con Giulia Caminito che presenta il suo libro "L'acqua del lago non è mai dolce".

Prosegue con gli autori di richiamo nazionale la rassegna “D.O.C. = Denominazione di Origine Culturale”, promossa da 11 Comuni della Vallesina con il coordinamento della biblioteca La Fornace di Moie. Va avanti il ciclo di conferenze online, introdotte dagli amministratori dei comuni di Maiolati Spontini, Montecarotto, Monte Roberto, Mergo, Staffolo e Sassoferrato e la collaborazione ATGTP, Teatro Giovani Teatro Pirata ma intanto la rassegna si arricchisce di ulteriori appuntamenti e della collaborazione di altri Comuni, oltre che dalla libreria Kindustria di Matelica.
La formula sarà sempre agile e accattivante e vede come protagonisti scrittori di fama nazionale come Marco Balzano, finalista del Premio Strega nel 2018 e vincitore del Campiello nel 2015, Mariapia Veladiano, arrivata seconda sempre al Premio Strega nel 2011, la giovane emergente Giulia Caminito, Leonardo Luccone, firma di Repubblica, e Alessio Torino, urbinate, vincitore del Premio Bagutta.

Il nuovo ciclo di incontri in streeming partirà il 18 febbraio, ospitato idealmente dal comune di Rosora, e vedrà coinvolte, a seguire, anche le amministrazioni di Castelplanio, Serra San Quirico, Cupramontana e Cerreto d’Esi. Il 18 febbraio, alle ore 21 come per tutti gli incontri, il pubblico potrà seguire la presentazione del libro “L’acqua del lago non è mai dolce”, della casa editrice Bompiani, da parte dell’autrice Giulia Caminito, con i saluti, quindi, degli amministratori di Rosora.
Si tratta di un titolo uscito da pochi giorni in libreria e già in ristampa, che intende raccontare la contemporanea inquietudine dello stare al mondo. A moderare gli incontri con gli autori di portata nazionale sarà la titolare della libreria Kindustria di Matelica mentre a portare il saluto saranno gli amministratori locali.

Il 4 marzo, ospite del comune di Castelplanio, interverrà Mariapia Veladiano, che parlerà del suo ultimo libro, dal titolo “Adesso che sei qui”, romanzo di recentissima uscita in libreria, che racconta il modo insolito, lieve e delicato, come l'Alzheimer sia entrato nella vita della famiglia di zia Camilla, anziana protagonista del libro.

Il 18 marzo sarà la volta di Marco Balzano, che presenterà “Quando tornerò”, pubblicato da Einaudi, insieme con gli amministratori di Serra San Quirico. Il romanzo è una storia a tre voci che racconta la vita di quelle moltissime donne che lasciano il proprio paese, i figli, gli affetti più cari, per prendersi cura delle famiglie degli altri. Lo scrittore torna, dopo averlo fatto con il fortunatissimo "Resto qui", a raccontare le distanze emotive.

Sarà Cupramontana che ospiterà, anche se solo in modo virtuale, Leonardo Luccone, che presenterà “La casa mangia le parole”, una storia di relazioni familiari dove segreti e complessi minano una felicità possibile.

L’ultimo incontro della rassegna sarà con Alessio Torino e il suo libro “Al centro del mondo” (Mondadori), presentato dal comune di Cerreto d’Esi. Quello di Torino è un romanzo che parte dalla provincia per raccontare il malessere che abita il mondo intero e che ha radici affondate nella terra.

Per seguire la diretta ci sono tre possibilità: cercare l’evento facebook “Doc = Denominazione Origine Culturale” e poi cliccare su “Discussione”; cliccare ulla pagina dedicata http://bibliotecalafornace.it/doc ; cercare la pagina facebook Kindustria. Appena terminata la diretta si può già vedere la registrazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2021 alle 09:14 sul giornale del 17 febbraio 2021 - 283 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bOe4





logoEV
logoEV