Quantcast

Covid: a San Marino arriva il vaccino russo Sputnik V

vaccino 1' di lettura 23/02/2021 - La Segreteria Sanità e il Movimento RETE annunciano l’arrivo nella Repubblica di San Marino del vaccino Sputnik V, con cui fronteggiare l’infezione da SARS-Cov-2 e guardare con fiducia al ritorno ad una normale esistenza per l’intera popolazione.

Il vaccino Sputnik V, di produzione russa, è stato il primo ad essere brevettato ed ha un’efficacia, testata dalla più importante rivista scientifica al mondo, pari al 91,6% per la totalità dei casi e al 100% per i casi gravi. Già usato con successo in ventuno paesi del mondo – tra cui Argentina, Emirati Arabi e Ungheria – il vaccino si è distinto per l’assenza di effetti collaterali gravi o di media gravità su milioni di dosi inoculate.

La decisione di ricorrere allo Sputnik V appare originale e innovativa, ma è la strada indicata dal Segretario Roberto Ciavatta una volta acclarato come gli accordi stretti nell’estate del 2020 con l’Italia non sarebbero stati rispettati a causa del forte rallentamento nella produzione.

Per far arrivare il vaccino in tempi brevi, dato il ritardo sul principio della vaccinazione anti Covid-19, si è dimostrato di basilare importanza l’ottimo rapporto di RETE con il proprio gruppo politico di Strasburgo e il contatto tra il capodelegazione Marco Nicolini e le controparti russe, nonché il supporto della Segreteria degli Esteri in ogni fase dell’approvvigionamento.

Movimento Rete






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2021 alle 09:56 sul giornale del 24 febbraio 2021 - 166 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPpa





logoEV