Quantcast

Assessore Castelli: "Al via la formazione per il personale regionale e degli enti locali"

guido castelli 2' di lettura 05/03/2021 - “Per un buon funzionamento della pubblica amministrazione a servizio dei cittadini  è essenziale avere risorse umane preparate e aggiornate. Una necessità che si è fatta ancora più pressante in questo ultimo anno flagellato dalla pandemia.

Dobbiamo fronteggiare la forte accelerazione del processo di digitalizzazione del lavoro pubblico conseguente alla emergenza sanitaria da Covid -19 e sostenere il tessuto economico marchigiano con tutte le risorse che possiamo mettere in campo. Per questo motivo la Regione Marche ha adottato due importanti documenti programmatici in materia di formazione del personale. Innovare, ammodernare e costruire una PA a misura di cittadino è l’obiettivo. La logica è quella della crescita sinergica di un intero territorio per impattare in maniera coordinata, tra amministrazione regionale ed enti locali, a favore di una robusta e celere ripresa”.

E’ quanto spiega l’assessore al Personale e al Bilancio Guido Castelli in merito a due importanti documenti programmatici in materia di formazione del personale approvati dalla giunta:

- il primo documento riguarda la formazione del personale regionale della Giunta e del Consiglio, cui potrà accedere il personale degli Enti dipendenti convenzionati, Agenzia Regionale Sanitaria e Assam;

- il secondo dedicato agli Enti Locali del territorio regionale.

Il programma formativo rivolto alle strutture interne dell’Amministrazione regionale è orientato, per il prossimo triennio, a dare un sostegno significativo a tutto il personale, iniziando dalla dirigenza, nello sviluppo di competenze organizzative e digitali. Solamente per l’anno 2021 è stato previsto un numero complessivo di 270 giornate formative, per un investimento di 360.000 euro.

Il programma di formazione per gli enti locali, dopo il primo di anno di sperimentazione avvenuta nel 2020, viene rilanciato e concepito non solo come strumento per il rafforzamento amministrativo e il miglioramento del rapporto PA-cittadino, ma anche come mezzo per accrescere le competenze strategiche degli enti locali nella complessa partita della ripartenza e del sostegno al territorio nel difficile contesto della pandemia. Il programma infatti prevede la novità di puntare su temi quali la finanza alternativa e fondi europei a sostegno della ripartenza e il coinvolgimento, in qualità di partecipanti, anche degli amministratori che in questo modo potranno far tesoro delle informazioni veicolate per convertirle in piani e azioni strategici. Le attività formative rivolte agli Enti locali saranno totalmente gratuite grazie ad un investimento complessivo di 600.000 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2021 alle 15:13 sul giornale del 06 marzo 2021 - 188 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRdx





logoEV