Quantcast

Jesi in Rima: "La festa della donna"

marinella cimarelli 1' di lettura 08/03/2021 - Ecco la dedica della poetessa e scrittrice Marinella Cimarelli per l'8 marzo.

Capido che la donna
va festeggiada?
Comincia co' la mimosa
da 'n pezzo è sboccciada!
Sci' ce metti na' rosa,
dirìa come inizio,
che non è sbajada
'l momento è propizio!
Non pòle scappa',
non po' compra' cosa,
pure lìa prigioniera
e chiusa li' casa...
Te dighi: "Me stufa,
sbrontola sempre"
te èsse gentile,
è sempre mèjo de niente.
Chi ve cucina,
chi ve lava i vestidi,
chi ve mànna pulidi?
Que ve manga marìdi?
Non brontolade
pe' gi' a compra' 'l pa',
aggiusta' i lavandini
che non fa' che butta',
gi' a pija' 'l vi'
giù la cantina,
monta' su la scala
pe' tira' giù la tendina...
Cose ordinarie
de casareccia Amministrazio'
e stade attenti che vostra moje
non cambia gestio'!






Questo è un articolo pubblicato il 08-03-2021 alle 08:46 sul giornale del 09 marzo 2021 - 489 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, poesie, articolo, marinella cimarelli, jesi in rima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRvH

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima





logoEV