Quantcast

Maxi furto in un'azienda di Monte Roberto, identificata la banda: sequestrato il camion impiegato

2' di lettura 24/03/2021 - Sono stati scoperti dagli uomini della Squadra mobile di Ancona i responsabili di due grossi furti commessi a ottobre e novembre in due aziende di Osimo e Monte Roberto.

L'operazione della polizia dorica, portata avanti con la collaborazione delle questure di Foggia e Macerata, si è conclusa mercoledì mattina con la denuncia per furto pluriaggravato dei cinque membri della banda, tutti già noti alle forze dell'ordine. Si tratta di quattro uomini residenti nel foggiano e uno nel maceratese.

I poliziotti hanno perquisito le abitazioni dei quattro sospettati dei furti, nel corso delle quali hanno sequestrato documenti, i cosiddetti "citofoni" (cellulari di vecchia generazione, non connessi a internet, utilizzati esclusivamente per comunicare tra di loro prima del colpo), e il camion che sarebbe stato utilizzato per commettere i due furti. Grazie al materiale ottenuto, gli agenti sono poi risaliti al quinto componente della banda.

Il primo furto era stato compiuto ad ottobre 2020 in una ditta di Osimo e aveva riguardato un grosso quantitativo di rame, in particolare dieci tonnellate di componenti metallici di rame ridotti in profilati tubolari e prodotti semilavorati per un valore di oltre 80 mila euro. La banda aveva fatto irruzione di notte nell'azienda dopo aver forzato la porta riservata ai dipendenti e la saracinesca installata presso il varco per il carico e scarico delle merci. Hanno quindi disabilitato i sensori di allarme volumetrici e forzato il cancello. Sono quindi entrati nel piazzale con un camion sul quale hanno caricato la merce rubata.

Il secondo furto è avvenuto un mese dopo in un magazzino di materiale parafarmaceutico di Monte Roberto. Utilizzando lo stesso modus operandi, i malviventi hanno portato via un ingente quantitativo di medicinali per un valore di 167 mila euro. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la banda aveva progettato un terzo colpo da mettere a segno ad Ancona, poi rimandato a causa della zona rossa.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp e Telegram di VivereAncona
Per Whatsapp aggiungere il numero 350 053 2033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereancona o cliccare su t.me/vivereancona






Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2021 alle 16:56 sul giornale del 25 marzo 2021 - 470 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, polizia, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUfR





logoEV
logoEV