Quantcast

Vertenza Elica, l'iniziativa di Jesi in Comune: donare il gettone di presenza dei consiglieri comunali

vertenza Elica 2' di lettura 07/04/2021 - Per esprimere solidarietà e vicinanza ai lavoratori e le lavoratrici dell’Elica abbiamo deciso di depositare un ordine del giorno per il prossimo consiglio comunale dove chiederemo ai consiglieri di donare il gettone di presenza alla vertenza Elica.

Inoltre chiediamo al Sindaco e all’Amministrazione di attivarsi per contrastare questa scellerata delocalizzazione rimarcando l’importanza della Legge regionale n. 15 del 7 Luglio 2009.

Ecco il testo dell'ordine del giorno.

I sottoscritti consiglieri comunali del gruppo Jesi in Comune – Lab. Sinistra chiedono l’iscrizione all’odg del prossimo Consiglio comunale del seguente ordine del giorno avente ad oggetto “Solidarietà ai lavoratori ed alle lavoratrici della Elica SpA”

PREMESSO CHE
la Elica SpA, multinazionale di Fabriano, leader mondiale della produzione di cappe da cucina, ha presentato un piano industriale che prevede 409 esuberi complessivi su 560 dipendenti e la delocalizzazzione del 70% delle produzioni attualmente realizzate in Italia con la chiusura dello stabilimento di Cerreto D'Esi e di interi reparti di quello di Mergo;
tale vicenda si inserisce in una già complessa situazione lavorativa della zona del fabrianese, della intera Vallesina e di tutta la Regione Marche e coinvolgerà necessariamente anche molti lavoratori e lavoratrici dell'indotto;
CONSIDERATO CHE
l'annuncio di tale piano arriva dopo anni di riorganizzazioni aziendali che si sono evidentemente dimostrate fallimentari, nonostante i contributi pubblici di cui l'azienda ha
usufruito; la scelta della multinazionale di delocalizzare rinunciando agli investimenti in Italia per poter lucrare sul dumping sociale per pure logiche economiche e finanziarie è un atto gravissimo nei confronti del nostro territorio; le Organizzazioni Sindacali hanno intrapreso tutte le forme di lotta possibili per difendere i posti di lavoro e garantire dignità ai lavoratori ed alle lavoratrici; è necessario in questo momento che anche la politica e la società civile esprimano la più forte e sentita solidarietà e vicinanza a tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici;

IL CONSIGLIO COMUNALE DI JESI

ESPRIME
solidarietà e vicinanza a tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici della Elica SpA ed il forte sostegno a tutte le forme di lotta messe in campo dalle O.O.S.S..
INVITA
il Sindaco e l’Amministrazione ad attivarsi per contrastare questa scellerata delocalizzazione rimarcando l’importanza della Legge regionale n 15 del 7 Luglio 2009
PROPONE
a tutti i consiglieri e tutte le consigliere comunali di devolvere l’importo pari al gettone di presenza di questa seduta comunale alle O.O.S.S. FIOM FIM UILM, quale contributo alla
vertenza Elica SpA.

Jesi, 6/04/2021
Samuele Animali, Francesco Coltorti e Agnese Santarelli






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2021 alle 15:32 sul giornale del 08 aprile 2021 - 174 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, cerreto d'esi, Mergo, elica, esuberi, jesi in comune, comunicato stampa, chiusura stabilimenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWmc





logoEV