Quantcast

Le palestre marchigiane si uniscono e nasce AFM: Paolinelli, "La situazione è drammatica, ora devono ascoltarci"

2' di lettura 11/04/2021 - Il mondo del fitness marchigiano si unisce per dare voce all'emergenza economica che sta attanagliando gli operatori del settore, tra i più colpiti dalle chiusure per l'emergenza sanitaria. Palestre, piscine, centri sportivi sono completamente fermi da ottobre e più volte i gestori dei centri fitness hanno chiesto aiuti concreti per la categoria ma ad oggi i contributi economici arrivati sono ritenuti “briciole”.

Occorre trovare soluzioni per continuare ad “erogare un servizio così importante per la collettività”. Per questo oggi è nata “A.F.M. Associazione Fitness Marche”, la prima associazione di categoria marchigiana che rappresenta il mondo del fitness e che si dichiara pronta ad accogliere tutte le società sportive del settore. A.F.M. vuole dare una “casa per tutti coloro che desiderano dar voce alle istanze di tutti gli operatori del settore, finora rimasti in disparte e senza una guida”.

Ad oggi sono 8 le società che hanno dato vita all'associazione come Fitness Square di Ancona, Exe Fit e Alimentazione e movimento di Civitanova Marche, MyFitnessClub di Senigallia, Tigym di Osimo, Karma-Fit di Falconara Marittima, tutte e quattro le palestre Happiness di Ancona, Loreto, Castelfidardo e Chiaravalle, la Conero Wellness di Ancona e la Lume Fitness Club di Macerata.

“L’Associazione ha l’obiettivo di far aderire le quasi 70 società sportive operanti nel territorio regionale. Dalla nostra parte abbiamo numeri importanti, che non possono essere trascurati: il settore, solo nel territorio marchigiano, dà lavoro a migliaia di persone, tra dipendenti, collaboratori sportivi e liberi professionisti -spiega Marco Paolinelli della MyFitnessClub di Senigallia- ci troviamo in una condizione di estrema difficoltà nel programmare il futuro, è in corso una vera tragedia. Siamo tutti molto preoccupati per quella che sarà la ripartenza e senza un aiuto vero e concreto da parte delle istituzioni riaprire sarà estremamente difficile se non impossibile per alcuni. Ad oggi non abbiamo ricevuto aiuti concreti né in termini economici né di programmazione”.

Per A.F.M. l'obiettivo è anche sensibilizzare l'opinione pubblica perché il fitness “è sempre poco menzionati quando si parla di decreti, riaperture e in pochi conoscono la gestione delle attività e immaginano le difficoltà che ci sono da affrontare”. Per info@associazionefitnessmarche.it






Questo è un articolo pubblicato il 11-04-2021 alle 10:24 sul giornale del 12 aprile 2021 - 170 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWWV





logoEV