Quantcast

Calcio: anche stavolta la Jesina raccoglie meno di quello che avrebbe meritato, a Montefano finisce 0-0

4' di lettura 18/04/2021 - A Montefano finisce 0-0, sfuma ancora l’appuntamento con i tre punti, alla fine per come si era messa la partita, ne esce un pareggio d’oro.

La squadra di Strappini, a parte i 10’ minuti finali, anzi i 16’, visto che il direttore di gara concede inspiegabilmente ben 6’ minuti di recupero, impone il proprio gioco, mostrando le cose migliori nel primo tempo, senza comunque rischiare nella ripresa, nemmeno nel finale quando la squadra di casa, sfruttando la doppia superiorità numerica, prova a riversarsi nella metà campo della Jesina, senza impensierire affatto Anconetani.

Come detto il primo tempo è tutto di marca jesina, grazie alla bella prestazione collettiva dei leoncelli, ben disposti in campo a coprire tutti gli spazi, limitando praticamente tutte le ripartenze dei padroni di casa. I due avversari più temuti, se non altro per il loro passato, Mastronunzio e Carotti, non si vedono. Poco spazio per l’attaccante ex dorico senz’altro il più temuto tra i montefanesi, mentre l’ex, jesino prova comunque a fare qualcosa sfruttando le sue conosciute doti tecniche, senza troppo successo.

L’occasione più bella del primo tempo è in favore della Jesina, al 23’: suggerimento di Papa per l’accorrente Campana, che lascia partire un fendente dal limite dell’area di rigore ospite, che finisce di poco a lato, con Rocchi disteso in tuffo, che non arriva a deviare la sfera.

Al 26’ bella intesa tra i due attaccanti leoncelli Papa e Alessandroni; quest’ultimo, in buona posizione per la conclusione a centro area, non riesce a controllare efficacemente il suggerimento del compagno di reparto e la difesa può liberare.

La ripresa inizia con un discutibile calcio di punizione in favore del Montefano al 2’, ma Carotti spara lontano dalla porta difesa da Anconetani.

Al 7’ conclusione di Giovannini da una trentina di metri, abbondantemente alta sopra alla traversa.

Al 28’ la Jesina resta in dieci contro undici, per la seconda ammonizione a Mistura, reo di un fallo su Bonacci; punizione forse eccessiva.

Alla mezz’ora bel cross di Branchesi dalla linea di fondo, che costringe Rocchi a un intervento in tuffo.

Al 36’ l’espulsione diretta di Calcina, che, dopo aver subito un fallo non sanzionato, si lascia andare a quale parola di troppo; ci confermano che non si è trattato di proteste, ma di una imprecazione e viene allontanato dal campo, da un direttore di gara evidentemente poco avvezzo alle brutte parole. Non solo: anche i 6’ di recupero decisi a fina gara, andrebbero motivati, non fosse altro perché i sette cambi effettuati, avrebbero lasciato supporre non più di 3’ e mezzo di overtime e non è che la Jesina, chiusa a difesa del proprio fortino, avesse esagerato nel cercare di perdere qualche secondo di tempo. Lasciamo il signor Rogani alla sua domenica di gloria e torniamo a parlare del match.

Nonostante la doppia inferiorità numerica, al 47’ la Jesina, rompe lo sterile assedio del Montefano; Branchesi vola in contropiede verso la metà campo avversaria, appoggia su Sampaolesi che riesce a entrare in area, ma la sua conclusione viene ribattuta da un difensore.

E il Montefano? Nonostante il vantaggio numerico, assolutamente non pervenuto, e Mastronunzio non riesce a impensierire nemmeno una volta Anconetani. Ma forse sta bene così, per come sono andate le cose.

In casa Jesina un po’ di delusione, dopo due partite giocate bene, un solo punto raccolto e la zona play-off che si allontana. In ogni caso questo campionato strano, stranissimo, potrebbe essere sfruttato, anche al di là del risultato finale di classifica, per programmare la prossima stagione, perché la squadra è ben costruita, il gruppo c'è e anche il gioco. Mister Strappini è giovane, ha voglia di fare, sente l'attaccamento ai colori, più di tanti altri allenatori del passato. Magari squadra e allenatore mancano un po' di esperienza, ma quella la si conquista solo giocando e quest'anno di partite se ne sono giocate davvero poche.

MONTEFANO-JESINA 0-0

Montefano: Rocchi, Cionchetti, Galassi (39’ st Polidori), Carotti, Lapi, Pigini, Marcantoni (15’st Iachetta), Perfetti (35’ st Pucci), Mastronunzio, Sopranzetti (42’ st Cingolani), Bonacci. All.: Lattanzi.

Jesina: G.Anconetani, Sampaolesi, Calcina, Campana, Lucarini, Mistura, Giovannini (42’ st Garofoli), Moretti, Papa (23’ st Barchiesi), Alessandroni (37’ st Brocani), Domichetti. All.: Strappini.

Arbitro: Rogani di Macerata.

Ammoniti: 31’ pt Mistura, 43’ pt Pigini, 8’ st Calcina, 12’ st Bonacci, 13’ st Carotti, 32’ st Rocchi, 50’ st Branchesi. Espulsi Mistura 28’st per seconda ammonizione e Calcina 36' st.

Calci d’angolo: 0-2






Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2021 alle 19:08 sul giornale del 19 aprile 2021 - 198 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYbk