Quantcast

Elica, Fratelli d'Italia: "Contrastiamo la delocalizzazione di Elica"

Fratelli d'Italia alla manifestazione Elica 1' di lettura 13/05/2021 - Fratelli d’Italia è vicina a tutti i lavoratori di Elica e alle loro famiglie in un momento così delicato per incomprensibili scelte di delocalizzazione riguardo una realtà produttiva fortemente radicata nel territorio fabrianese e con dati che non giustificano le decisioni di abbandonare.

-Siamo qui- ha detto il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Regione Marche Carlo Ciccioli - perché la speculazione finanziaria non può avere la meglio sulla funzione sociale dell’impresa e sulla centralità che il lavoro, in particolar modo dopo la devastante crisi economica aggravata dall’emergenza Covid, deve necessariamente avere nelle politiche aziendali-.

L’appello che sentiamo di fare come partito è quello di coinvolgere tutte le forze politiche, nessuna esclusa, poiché riteniamo sia fondamentale fare fronte comune contro decisioni che impoveriscono la nostra Regione e rappresentano un campanello di allarme per tutto il settore manufatturiero marchigiano.

Chiediamo alla proprietà di spiegare quali sarebbero le ragioni che motivano l’abbandono di un territorio a fronte di report di produttività con una situazione finanziaria tutt’altro che in crisi e una crescita di produttività certificata. Per lunedì prossimo il Presidente della Regione Francesco Acquaroli ha convocato le rappresentanze sindacali dell’Azienda, leader mondiale nel settore delle cappe aspiranti, per stabilire insieme un percorso che, con vertici del Ministero dello Sviluppo Economico, convinca tutte le parti a riconsiderare i benefici di una permanenza sul territorio rispetto ad inaccettabili ipotesi di delocalizzazione.


da Fratelli d'Italia 
Gruppo Consiliare delle Marche 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2021 alle 18:29 sul giornale del 14 maggio 2021 - 131 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, gruppo consiliare fratelli d'italia marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2Yr