Quantcast

Lions Club, Marco Candela verso incarico nazionale

4' di lettura 20/05/2021 - Sono trascorsi 50 anni da quando il Lions Club di Jesi ebbe modo di esprimere l’ultimo Governatore distrettuale del Lions Club International. Era infatti l’anno sociale 1971-1972 quando il compianto Giuseppe Fibbj, mai dimenticato Otorinolaringoiatra dell’Ospedale di Jesi, assunse questo incarico nell’allora denominato “Distretto Azzurro” in quanto esteso dalla Romagna al Salento lungo tutta la fascia adriatica.

Dopo un così lungo intervallo, a seguito delle elezioni alla carica di II Vice-Governatore Distrettuale svoltesi in data 9 maggio u.s., un altro Socio del Lions Club di Jesi, Marco Candela, ha ottenuto il maggior numero di consensi iniziando così il percorso che in due anni dovrebbe condurlo allo stesso incarico di un Distretto 108A da 25 anni compreso tra Romagna ed il Molise.

“Sono molto contento di questo risultato – il commento di Marco Candela – per la personale affermazione, che dedico a mio padre Raffaele quale primo mentore delle mie esperienze associative, ma soprattutto per aver rappresentato degnamente sia il Club di Jesi, in cui sono appunto “nato e maturato” e che rappresenta oggi in termini di affetto l’immediata estensione della mia Famiglia, sia le Amiche ed Amici Lions dell’intero Distretto 108A che da anni mi invitavano a questa avventura. Non posso nascondere il mix di emozioni che hanno accompagnato questo evento, quale “banco di prova” di cosa abbia realizzato e trasmesso in 30 anni di vita associativa, ma anche di responsabilità in quanto incarico di grande fascino ma di altrettanta delicatezza quale coordinare menti e cuori di elevatissimo livello personale, professionale ed associativo”.

Di assoluto spessore infatti il curriculum lionistico di Marco Candela che dopo i primi 10 anni di militanza trascorsi all’interno del Club svolgendo diversi ruoli culminati nella Presidenza di Club nel 1999-2000, è stato dall’anno successivo ad oggi ininterrottamente Officer Distrettuale con incarichi di Delegato di Zona, Presidente Circoscrizione, Coordinatore di vari team di lavoro in differenti tematiche, dedicando gli ultimi dieci anni alla membership ed alla leadership e conseguendo in ambito formativo le più prestigiose certificazioni associazionistiche. Innumerevoli anche i riconoscimenti culminati con la consegna della massima onorificenza, la Melvin Jones Fellowship, nel 2012. Se Le dovessimo chiedere la sua idea di Lionismo cosa risponde: “il nostro motto “We serve” nel contesto di un Lionismo semplice, essenziale, di facile acquisizione ed applicazione quale soluzione alle complessità che comunità di ogni dimensione pongono alla nostra attenzione. Un Lionismo che ponga le sue solide basi nei valori comuni, nella qualità inclusiva delle relazioni interpersonali, nel tendere a comunità e persone ”diversamente uguali”, nell’entusiasmo di lavorare in squadra per chi è nel bisogno, ed infine in service che rispondano concretamente e compiutamente alle necessità, ponendoci obiettivi importanti. Lions quindi quale sintesi di identità etica e funzione sociale”.

Impossibile non affezionarsi infatti al Lionismo ed al Club di Jesi per la continua opera di servizio svolta nei 64 anni di attività a favore sia del nostro territorio sia in partnership di valenza distrettuale ed internazionale. Anche nel corso di questa seconda ondata pandemica le attività di servizio non hanno conosciuto sosta. E’ l’attuale Presidente di Club Roberto Puppato a tracciare i service effettuati dallo scorso luglio “Sono veramente contento che anche in questo anno di particolare difficoltà le iniziative di maggior impatto a favore della nostra comunità hanno spaziato dalle donazioni di Tablet e PC agli Istituti Comprensivi locali, di un defibrillatore semiautomatico esterno alla Caritas di Jesi, di 4 manichini di addestramento alla rianimazione cardiopolmonare al Sottocomitato CRI della nostra città, al contributo economico e di prodotti natalizi a favore di Famiglie in difficoltà in collaborazione con il Comune di Jesi, senza omettere la fornitura di materiale didattico alla Scuola Montessori di Chiaravalle e di danaro per la realizzazione di soluzioni abitative alle comunità di Arquata del Tronto e di Camerino nell’ambito delle iniziative per il sisma portate avanti in ambito distrettuale. Infine in corso con particolare orgoglio l’erogazione alla nostra Fondazione Internazionale di fondi selettivamente destinati alla lotta contro la fame infantile nel mondo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2021 alle 17:59 sul giornale del 21 maggio 2021 - 335 letture

In questo articolo si parla di attualità, lions club jesi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b3Hu





logoEV