Quantcast

Commemorazione 2 giugno, Jesi in Comune: "Svolta Baccistissima"

2' di lettura 23/06/2021 - Il rifiuto del nome proposto dall’Anpi come oratore per commemorare i Martiri di Montecappone è l’ennesima prova dell’atteggiamento autoritario di questa amministrazione: Gabriele Fava doveva essere l’oratore ma non è stato accettato. Perché?

Forse perché Fava, come altri cittadini, ha criticato l’operato del sindaco.

Si chiama democrazia parola che, come pure antifascismo, non garbano al regio sindaco e alla sua Giunta.

Se le motivazioni sono altre che ci vengano fatte presenti perché alla luce delle comunicazioni intercorse tra l’Anpi e il Comune di Jesi (lettere inviate dall’associazione dei partigiani cui il Comune non ha mai risposto, se non per dire no a Fava) l’unica cosa chiara è che la commemorazione si sarebbe tenuta alle 17 e non alle 18 del 20 giugno per “motivi sportivi”. Cioè gioca la nazionale di calcio allora la commemorazione a Montecappone la anticipiamo, il che potrebbe anche avere senso se non fosse che non sarà una commemorazione.

La deposizione di una corona d’alloro in due minuti, come pure le ridicole celebrazioni del 25 aprile e del 2 giugno, non sono commemorazioni: ci teniamo a ricordare che la pandemia penalizza solo questi eventi, mentre in zona gialla è stata concessa la piazza della Repubblica alla Lega di Salvini lo scorso settembre. Vorremmo capire la logica, ma temiamo di conoscerla.

Al sindaco consigliamo di aggiungere anche la parola partigiani al dizionario: perché essere di parte significa non essere indifferenti. Le parole contano e i fatti anche: l’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita.

Il Martiri di Montecappone si commemorano tenendo pulito e decoroso quel luogo (come fatto dall’Anpi e non dal Comune) e partecipando seriamente alla ricorrenza, anche quando l’oratore non aggrada il primo cittadino, perché è il primo ma non l’unico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2021 alle 14:29 sul giornale del 24 giugno 2021 - 189 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8my