Quantcast

Dogecoin: da uno scherzo ad una realtà in fase di consolidamento

3' di lettura 06/08/2021 - Gli ingegneri software Billy Marcus e Jackson Palmer hanno creato Dogecoin alla fine del 2013.

Dogecoin è una criptovaluta, come Bitcoin o Ethereum, originariamente creata, almeno in parte, come uno scherzo spensierato rivolto agli appassionati di criptovalute, prendendo il nome da un meme che era piuttosto popolare: un cane (per l’esattezza uno shiba inu) chiamato appunto Doge. Nonostante questo insolito aneddoto, la moneta elettronica in questione è esplosa dal punto di vista della popolarità nel 2021 e attualmente è diventata l’ottava criptovaluta per capitalizzazione di mercato. Oggi Dogecoin non è più considerabile uno scherzo, essendo aumentato spropositatamente il suo valore di mercato, il quale ha visto aumentare di oltre il 5.000% il suo valore nel 2021. Tra i suoi booster c'è il CEO di Tesla Elon Musk, che ha definito Dogecoin la sua criptovaluta preferita. Musk ha anche definito Dogecoin la "criptovaluta del popolo" e ha promesso di piantare un token Dogecoin fisico sulla luna (come se la storia di questa criptovaluta non fosse ancora sufficientemente straordinaria).

Come funziona Dogecoin?

Dogecoin è una criptovaluta che sfrutta la tecnologia blockchain, in modo decisamente simile a Bitcoin ed Ethereum. Blockchain è il registro digitale, distribuito e sicuro, che memorizza tutte le transazioni effettuate mediante una valuta digitale decentralizzata. Tutti i possessori portano una copia identica del registro blockchain Dogecoin, che viene frequentemente aggiornato con tutte le nuove transazioni della criptovaluta. Come altre criptovalute, la rete blockchain di Dogecoin utilizza la crittografia per proteggere tutte le transazioni.
Alcune persone, chiamate “minatori”, usano i computer per risolvere complesse equazioni matematiche al fine di elaborare le transazioni e registrarle sulla blockchain di Dogecoin, un cosiddetto sistema di "prova di lavoro". In cambio dell'elaborazione delle transazioni e del supporto del registro blockchain, i minatori guadagnano Dogecoin aggiuntivi, che possono quindi detenere o rivendere sul mercato aperto.
Ma Dogecoin presenta alcune differenze significative rispetto a Bitcoin. Innanzitutto, è più rapido e semplice per i minatori completare le equazioni matematiche che completano e registrano le varie transazioni, il che rende Dogecoin un po’ più efficiente per l'elaborazione dei pagamenti. In più, a differenza di Bitcoin, su Dogecoin non è stato fissato alcun limite alla creazione di nuova moneta.

Come acquistare Dogecoin

Puoi acquistare Dogecoin su un exchange di criptovalute, come: CoinList, Binance o Kraken. Se vuoi approfondire questo argomento puoi leggere questa Guida su come acquistare Dogecoin nel 2021. Gli scambi richiedono di creare e finanziare il tuo account con moneta FIAT o criptovaluta. Quindi puoi acquistare e scambiare criptovalute tra cui, appunto, Dogecoin.
Come con altre criptovalute, una volta acquistato Dogecoin è meglio spostare le tue monete in un portafoglio crittografico. I portafogli assumono molte forme, dai servizi online offerti dagli exchange, alle app sul tuo dispositivo mobile o persino su un disco rigido fisico. Proteggi poi il tuo portafoglio con una password privata. Poiché le tue monete sono conservate al di fuori di una piattaforma di scambio online, c'è un ulteriore livello di protezione contro gli attacchi di hacker.






Questo è un articolo pubblicato il 06-08-2021 alle 11:50 sul giornale del 06 agosto 2021 - 63 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdNO