Quantcast

Vivere con Stile: l’importanza dell’ora sacra nel tam - tam quotidiano

3' di lettura 25/09/2021 - Non è una novità il fatto che viviamo in una società frenetica con ritmi da maratoneti, tutti a rincorrersi durante il giorno, per il lavoro, la famiglia, gli affetti personali, dimenticandoci, però, totalmente di noi stessi. Di certo la pandemia ci ha frizzato completamente, destabilizzando il tempo e la nostra routine quotidiana.

Non è stato semplice adattarsi a questo cambiamento, considerando, soprattutto, le nostre doti da instancabili corridori. Fortunatamente oggi, stiamo piano piano ritornando alle nostre abitudini, siamo in marcia per un completo ritorno alla normalità.

Felici di ritornare alle nostre pratiche di vita, proviamo a fermarci un attimo e trovare un momento da dedicare a noi stesse. Basta concedersi un’ora al giorno, per coltivare le nostre passioni, dedicarci al benessere, al relax. Questo spazio tutto per noi, si chiama “ora sacra”, e vi assicuro che nella nostra vita ha un ruolo fondamentale.

Cosa significa realmente ora sacra? Questo termine, tradotto dall’inglese ”holy hour”, arriva dalla tradizione devozionale cattolica romana, di trascorrere un’ora nell’adorazione eucaristica alla presenza del Santissimo Sacramento. In realtà, nel tempo, si è poi inserito e adottato nell’ambito della crescita personale o professionale o ancora, come valido strumento per attuare cambiamenti positivi e duraturi nel tempo. Il consiglio è proprio quello di dedicare un’ora a se stessi.
L’ora sacra, di cui parlano in tanti, segue la regola del 20-20-20. Cioè, 20 minuti di attività fisica, 20 di meditazione e 20 di lettura. Sarebbe preferibile iniziare la giornata ritagliandosi questo piccolo spazio esclusivo, dedicando del tempo a noi stesse, al nostro corpo, alla nostra spiritualità, oltre che alla propria crescita personale, professionale e finanziaria. Un'ora dorata durante la quale rigenerare corpo e mente, annullare lo stress e ritrovare le energie per affrontare il giorno che verrà.

E' molto importante, anzi fondamentale, far sì che nel nostro momento esclusivo, niente e nessuno possa disturbarci. Spegnamo i telofoni cellulari, concediamoci una tregua dallo smartphone e indirizziamo la mente verso il successo e la felicità, in qualsiasi forma vogliamo essi si manifesti.

Io, per esempio, nel mio momento sacro, a volte leggo e mi dedico alla meditazione, visualizzando un luogo, un paesaggio dove possa nascondermi e stare in pace con me stessa. Altre volte mi dedico completamente alla bellezza del corpo, del viso o dei capelli. Ora che tornerà l'inverno, inserirò un bel bagno caldo e tante candele nella mia ora sacra.

Quest’ora di sano egoismo, non solo ci insegna a vivere il presente, riappropriandoci di quel tempo che scorre velocemente durante la giornata, ma ci aiuta, a star bene con noi stessi, migliorando, di conseguenza, anche le relazioni con gli altri.

Fissiamo questo importante appuntamento ogni giorno nella nostra agenda, appuntamento al quale non si può assolutamente mancare o rimandare. Ricordiamoci sempre che cambiare le nostre abitudini significa cambiare noi stessi, ed è cosi che possiamo ottenere risultati migliori, cambiando le nostre azioni.

60 minuti, durante il quale, ogni singola azione svolta, è mirata al nostro benessere personale. Un’ora per ascoltare le nostre esigenze e goderci il “qui e ora” respirando a pieni polmoni e ricaricandoci di energia positiva. Volete sapere se l'ora sacra funziona? Iniziate a farla vostra da oggi.

Perchè vivere con stile, significa dare valore al tempo che abbiamo a disposizione, godendo il presente per noi stessi ma anche per gli altri.






Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2021 alle 22:54 sul giornale del 27 settembre 2021 - 246 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckww

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere con stile





logoEV
logoEV