contatori statistiche

Da Bahia Blanca a Jesi: la storia di Maria Corinaldesi alla ricerca delle proprie origini jesine

Le origini jesine di Maria Corinaldesi 1' di lettura 04/10/2021 - Dal cognome è facile intuire le sue origini. Il suo bisnonno nacque a Jesi nel 1901 ed emigrò in Argentina all’età di 30 anni. L’amore per l’Italia e la voglia di tornare nei luoghi dei suoi antenati ha spinto Maria a visitare la città marchigiana. A riceverla per un saluto di benvenuto il sindaco; Massimo Bacci.

Raffaele Corinaldesi nacque a Jesi nel 1901 e all’età di 30 anni emigrò in Argentina. La sua è una delle tante storie di marchigiani che agli inizi del secolo hanno scelto di andare oltreoceano alla ricerca di una vita migliore. Le radici però non si dimenticano. Anzi. La necessità di conoscere meglio la propria identità ha spinto Maria, argentina di Bahia Blanca, ad organizzare un viaggio a Jesi per conoscere da vicino la città natale del suo bisnonno.

L’emozione in Italia è stata ancora più grande quando ha scoperto che sarebbe stata ricevuta in municipio dal sindaco, Massimo Bacci, che le ha dato il benvenuto e le ha regalato un libro fotografico sulla storia della città. Maria ha potuto finalmente scoprire quell’Italia dalle colline coltivate, dal cibo fatto in casa, dal buon vino, dall’olio di oliva saporito, dal pane fresco, dalla cordialità delle persone di cui ha sempre sentito parlare nella sua famiglia. Ha guardato queste cose attraverso gli occhi dei suoi antenati ancora prima di raggiungerle e quando lo ha fatto, le ha riconosciute vere.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2021 alle 15:05 sul giornale del 05 ottobre 2021 - 583 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cmv2





logoEV
logoEV
qrcode