Quantcast

Basket: The Supporter non riesce a confermare la vittoria di P.S.Giorgio. Serata "no" di fronte al proprio pubblico

3' di lettura 11/10/2021 - Dopo la bella vittoria dell’esordio, nessuno si aspettava una brutta prestazione, come quella di stasera. Certo, Giulianova non poteva essere paragonato al Montegranaro di otto giorni prima, ma l'avversaria non c'entra affatto, è stata la squadra di casa a lasciare l’amaro in bocca.

Porte aperte al pala Triccoli, dopo quasi due anni, 250 gli spettatori, sicuramente meno di quelli che ci si aspettava, ma tanto vale accontentarsi; del resto per riempire gli spalti, al di là dei noti limiti dovuti alle normative anticovid, servono le vittorie.

Il match è durato un quarto e mezzo, nel quale si è vista una buona Aurora; massimo vantaggio per il team di Meneguzzo sul 20-13. Poi un time-out chiesto dalla panchina di casa a 3’23” dalla sirena. Con la squadra in vantaggio, sul quale, paradossalmente è cambiata l’inerzia del match.

La squadra di Domizioli, in quel momento ad inseguire, è uscita dal timeout rigenerata, The Supporter al contrario è sembrata perdere il bandolo del gioco ed ha subito un parziale pesante, a cavallo tra secondo e terzo quarto.

Match che a quel punto ha cambiato padrone, passando nelle mani di Giulianova, fino alla sirena finale, fino al 53-36, poco prima dell’ultimo riposo, che ha archiviato anticipatamente il match.

Sconfitta pesante, che deve servire a riflettere, sulle tante cose che non hanno funzionato a livello tecnico, ma anche mentale: in troppe circostanze la squadra è apparsa rassegnata, oltre che stanca e priva di idee.

Insomma, coach Meneguzzo avrà parecchio su cui focalizzare la settimana di lavoro. Errori anche banali, si situazioni, non diciamo facili, ma per lo meno semplici.

Tanto lavoro da fare, tanta strada da percorrere, per essere all’altezza di gran parte delle avversarie di questo girone, sicuramente il più “tosto” dei quattro.

Ma quel timeout malandrino… beh, forse bisognerà riflettere anche su questo!

Come pure ho trovato malandrino qualche commento, fuori dal palas, da parte di un paio di tifosi, che a voce bassa (attenti a farsi sentire), hanno avuto da ridire sulle cose che leggono su Vivere Jesi. In buona sostanza si parlava di un leccare, qualcosa che non si può dire. Troppo giovani (quando ho iniziato a scrivere, gran parte di loro non erano nati) per sapere o capire che il sottoscritto ha sempre scritto ciò che gli pare, senza neanche immaginare quante volte, in passato, ha scritto cose non gradite dalla società, ma sempre in buona fede, nel rispetto di tutti. Del resto in Italia non esiste ancora il resto d’opinione.

Così è se vi pare.

THE SUPPORTER JESI-GIULIA BASKET 55-72 (15-11, 17-30, 8-14, 15-17)

The Supporter Jesi: Ferraro 10 (2/4, 2/4), Gloria 14 (6/13, 0/0), Fioravanti 11 (3/7, 0/5), Fabi 2 (1/3, 0/2), Magrini 9 (1/3, 0/8), Memed ne, Rizzitiello 5 (1/5, 1/2), Cocco 0 (0/0, 0/0), Ginesi 0 (0/0, 0/0), Moretti ne, Calvi 0 (0/1 0/0), Valetini 4 (1/3, 0/2). All.: Meneguzzo

Tiri liberi 16/20. Rimbalzi 32, 8+24 (Ferraro, Gloria, Fioravanti 6). Assist 8 (Magrini 4).

Giulia Giuianova: Di Carmine 8 (4/8, 0/0), Caverni 16 (4/8, 2/4), Giacomelli 11 (4/8, 1/4), Motta 4 (2/2, 0/0), Fattori 20 (5/7, 2/9), Giansante ne, Nalea 0 (0/0, 0/0), Bischetti 9 (0/0, 3/6), F. Scarpone ne, Cianci 4 (2/2, 0/0), S.Scarpone ne, Buscaroli 0 (0/02, 0/1). All.: Domizioli.

Tiri liberi 6/10. Rimbalzi 47, 9+38 (Giacomelli 13). Assist 15 (Fattori 5).

Spettatori: 250.

(le foto sono di Stefano Binci)








Questo è un articolo pubblicato il 11-10-2021 alle 12:17 sul giornale del 11 ottobre 2021 - 335 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cnEQ





logoEV
logoEV