Quantcast

L’attacco alla CGIL "atto inaccettabile". La solidarietà del presidente di Confindustria

1' di lettura 14/10/2021 - “Un atto deplorevole e delinquenziale, un attacco inaccettabile” così il presidente di Confindustria Ancona Pierluigi Bocchini definisce l’atto intimidatorio verso la sede della Cgil a Jesi. “Esprimiamo totale e piena solidarietà alla Cgil, ai dirigenti e ai lavoratori e la vicinanza di tutto il sistema industriale del territorio. Non è questo il terreno su cui dobbiamo confrontarci e alzare il livello di tensione può essere solo negativo”.

“Voglio richiamare a questo proposito le parole del nostro presidente nazionale Carlo Bonomi - ha continuato Bocchini - che proprio questa mattina ha nuovamente fatto appello ad un nuovo patto sociale.

“La migliore risposta che possiamo dare agli estremismi - ha detto Bonomi - è costruire insieme un grande patto sociale. Il mondo del lavoro è fortemente sotto attacco, così come i corpi intermedi perché stanno cercando di costruire un patto per l’Italia e fare le riforme grazie ai fondi del Pnrr”.

“Questo è davvero un momento delicato – ha concluso Bocchini - e serve un grande senso di responsabilità da parte di tutti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2021 alle 14:37 sul giornale del 15 ottobre 2021 - 190 letture

In questo articolo si parla di Confindustria Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/comI





logoEV
logoEV