contatori statistiche

Una petizione contro la pista di ghiaccio: l'iniziativa di Legambiente

legambiente 1' di lettura 17/11/2021 - Petizione - dalle parole ai fatti per la transizione ecologica Sabato 20, mercoledì 24 e sabato 27 novembre i volontari del circolo Legambiente Azzaruolo saranno a Jesi in piazza della Repubblica per chiedere ai cittadini di firmare la petizione: dalle parole ai fatti per la transizione ecologica.

Nella petizione, si chiede al Sindaco di revocare la decisione di installare in piazza Federico II una pista di pattinaggio sul ghiaccio durante il periodo natalizio sostituendola con attrazioni più sostenibili. Creare e mantenere la superficie ghiacciata di una pista di ghiaccio richiede enormi quantità di energia.

Una pista di pattinaggio all’aperto di medie dimensioni (200 metri quadrati) consuma durante il periodo invernale qualcosa come 19mila litri d’acqua, immette nell’atmosfera 5,5 tonnellate di CO2 e ha un consumo di energia equivalente a quello di più di 600 abitazioni.

“La transizione ecologica richiede un cambio di paradigma: ovvero un cambio del modo di vedere e dei comportamenti di tutti, non solo da parte dei governi“ ha dichiarato Francesca Paolini presidente del Circolo Legambiente Azzaruolo di Jesi ”per questo chiediamo ai cittadini di firmare la petizione per contribuire alla riduzione di anidride carbonica CO2 nell'atmosfera, causa dei cambiamenti climatici”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2021 alle 17:04 sul giornale del 18 novembre 2021 - 157 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, legambiente, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cuJQ





logoEV
logoEV
qrcode