Quantcast

Basket: The Supporter troppo debole, Roseto passa al pala Triccoli

3' di lettura 22/11/2021 - Dopo la sconfitta di Ancona, la tanto attesa reazione della squadra non si è vista che a sprazzi e Roseto è passato al pala Triccoli senza dover soffrire più di tanto.

Se sul campo della Luciana Mosconi erano state confermate le lacune della squadra, soprattutto dal punto di vista della determinazione, contro Roseto si è visto poco di più, ma non abbastanza per giocare alla pari contro la squadra abruzzese.

Se perdere poteva essere prevedibile, anche stavolta ha lasciato perplessi il modo. La squadra si è arresa dopo il riposo, dal momento del ritorno in campo si è fatto di nuovo buio.

Ora spetta alla società fare valutazioni, se vale la pena continuare con questo gruppo o gettare immediatamente un occhio sul mercato, cercando correttivi efficaci per avere, dal campo, una energia diversa dall’attuale.

La squadra di Francioni è stata all’altezza del compito per 20’, la rimonta del secondo periodo, in cui aveva vanificato un massimo svantaggio di 11, aveva fatto illudere, poi la squadra si è inspiegabilmente arresa. La rimonta del secondo quarto era stata supportata da una maggiore energia difensiva, poi The Supporter ha smesso di difendere, lasciando inspiegabilmente tiri aperti a Roseto.

La squadra di Quaglia da quel momento ha fatto il buono e il cattivo tempo.

A fine match Francioni ha spiegato il mancato utilizzo di Rizzitiello come una scelta tecnica dovuta al fatto che il capitano, in settimana, si era poco allenato. Adesso si aspettano le decisioni della società, se continuare con questo gruppo o se apportare qualche correttivo, evitando di commettere errori. La strada verso la salvezza, inutile parlare di obiettivo play-off si sta facendo sempre più ripida.

Prima del match è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Alfiero Latini, scomparso in settimana, l’uomo che, più di ogni altro, aveva sognato di vedere Jesi in serie A, realizzando quello che trent’anni fa non sembrava realizzabile.

THE SUPPORTER JESI-LIOFILCHEM ROSETO 50-68 (10-16, 12-9, 9-26, 19-17)

The Supporter Jesi: Ferraro 6 (0/0, 2/8), Gloria 9 (4/13, 0/0), Fioravanti 12 (2/4, 2/4), Fabi 10 (2/7, 2/5), Magrini 4 (0/2, 1/8), Memed ne, Rizzitiello ne, Cocco 7 (3/7, 0/0), Ginesi 0 (0/0, 0/0), Moretti ne, Calvi 2 (1/2, 0/1), Valentini 0 (0/0, 0/1). All: Francioni.

Tiri liberi 5/9. Rimbalzi 35, 9+26, (Gloria 9). Assist 10 (Fioravanti, Gloria, Magrini 2)

Liofilchem Roseto: Turel 11 (0/3, 3/7), Di Emidio 3 (0/1, 1/3), Pastore 0 (0/2, 0/1), Amoroso 15 (2/3, 1/5), Nikolic 17 (6/9, 0/3), Gaeta 0 (0/0, 0/0), Zampogna 7 (1/1, 1/4), Bassi 4 (2/2, 0/0), Ruggiero 0 (0/2, 0/5), Mraovic 0 (0/0, 0/1), Serafini 11 (4/6, 0/1). All.: Quaglia

Tiri liberi 20/26. Rimbalzi 46, 13+33 (Nikolic 11). Assist 13 (Di Emidio 4)

Arbitri: Chiarigu di Pontedera a Di Salvo di San Giuliano Terme






Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2021 alle 23:10 sul giornale del 22 novembre 2021 - 274 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cvsY