Quantcast

Basket: The Supporter, ritorno alla vittoria contro Cesena, un successo fortissimamente voluto

3' di lettura 06/12/2021 - Per The Supporter un match sempre all’inseguimento dell’avversaria, poi un ultimo quarto da favola, 30-17, per una vittoria che fa classifica e morale.

È stata la partita dell’esordio di Flavio Gay, l’uomo nuovo del roster, chiamato per risollevare le sorti della squadra. Ha portato come dote tanta energia, tanta voglia di fare; non che la vittoria sia esclusivamente merito suo, ma indubbiamente in certe fasi ha avuto il merito di accendere i suoi compagni, come gli aveva chiesto Francioni.

Le percentuali di tiro non potranno che migliorare, ma con un allenamento e mezzo con i suoi nuovi compagni, dopo un viaggio interminabile dalla Sicilia, non si poteva pretendere di più.

Dopo due primi quarti a inseguire, subendo anche qualche canestro di troppo e perdendo troppi palloni (11) – parallelamente Cesena si è fatto male da solo spadellando dalla lunetta – dopo il riposo sì è vista la bella copia della squadra, quella che tutti vorrebbero vedere ogni domenica.

La squadra di Francioni ha aumentato l’intensità, soprattutto in difesa, e l’attenzione nel gestire le situazioni, riducendo al lumicino le palle perse.

In attacco si sono viste conclusioni, non più quasi sempre frutto di soluzioni individuali, ma più di squadra. Poi, certo, l’impronta finale l’hanno data due “follie” frutto del talento di Magrini, ma si è trattato di una vittoria costruita da una vera identità di squadra.

Compresa la messe di falli subiti attaccando bene, che sono costati l’uscita di ben 4 cesenati, per raggiunto limite di falli.

Insomma, due quarti un po’ sofferti, restando comunque in scia dell’avversaria e quel pizzico di fortuna che ha comunque aiutato (tiri liberi sciupati da Cesena), poi due quarti giocato in crescendo.

Una tendenza opposta a quella di parecchi incontri precedenti.

Un arrivo adrenalitico in volata, che è costato la sconfitta alla squadra di Tassinari ed ha propiziato la vittoria della The Supporter, che va divisa tra tutti i giocatori schierati, ma ha avuto nel finale, come artefici decisivi, Magrini (due triple consecutive) e Valentini (una palla recuperata con conseguente fallo subito e viaggio in lunetta).

Non a caso è stato proprio Valentini a ricevere il più alto voto in valutazione, frutto di una prova egregia.

Ma, lo ribadiamo, forse per la prima volta in questo campionato, la vittoria è stata il frutto di un vero gioco di squadra.

Un ottima iniezione di fiducia per affrontare una settimana importante: mercoledì 8 alle 18:00 salirà al pala Triccoli la Kienergia Rieti, sabato 11 The Supporter sarà di scena a Roma a giocarsi due punti, che hanno il sapore dello scontro diretto.

(foto Giglietti - il nuovo arrivato Flavio Gay)

THE SUPPORTER JESI-TIGERS CESENA 73-67 (15-19, 12-13, 16-18, 30-17)

The Supporter Jesi: Ferraro 9 (3/3, 1/4), Gloria 12 (5/7, 0/1), Fioravanti 5 (0/3, 1/3), Fabi 3 (0/1, 1/2), Magrini 17 (1/3, 3/10), Memed 3 (0/1, 1/1), Cocco 6 (3/7, 0/1), Gay 5 (0/0, 0/6), Moretti ne, Calvi ne, Valentini 13 (2/3, 2/2). All.: Francioni.

Tiri liberi 18/26. Rimbalzi 40, 9+31 (Gloria 10). Assist 12 (Gay 4).

Tigers Cesena: Bugatti 10 (4/5, 0/3), Nwokoye 8 (3/8, 0/0), Anumba 11 (3/6, 1/3), Mascherpa 6 (0/2, 0/4), Gallizzi 12 (0/2, 3/7), Giorgini ne, Moretti 14 (0/2, 3/5), Genovese ne, Ndour 0 (0/2, 0/0), Arnaut 3 (0/0, 1/1), Brighi 3 (0/0, 1/3). All.: Tassinari

Tiri liberi 20/33. Rimbalzi 37, 9+28 (Nwokoye 8). Assist 12 (Gallizzi 4).

Arbitri: Picchi di Ferentino e Bernassola di Roma






Questo è un articolo pubblicato il 06-12-2021 alle 08:51 sul giornale del 06 dicembre 2021 - 279 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cylg