Quantcast

Jesi in Rima: la zidella 2.0

1' di lettura 19/01/2022 - Nuovo appuntamento con la poesia di Morena Focante: buona lettura!

La zidella e’ n’ personaggio
all’apparenza dotado
de ‘n gran coraggio
per anni e anni la signorina
non piu’ ragazzina
e’ stata vista come ‘na rovina!
‘na condizione sciagurada
alla quale la porella
era stada destinada.
Per la gente comune
a ‘rmane’ zidella
era la piu’ grossa della sfortune.
Come ave’ ‘na malattia
come fosse n’appestada
nisciuno se podea immagina’
quanto avrebbe scialado
la pora disgraziada.
Al contrario de quel che se pensa
la zidella c’ha n’cervello sopraffino,
se fa’ be’ i fatti sua
studia tutto a tavolino!
Io la invidio muntobe’
ma voi mette che figada
ave’ tutta na giornada?
Po’ gi’ in giro, a scorazza’
o sta ‘n giorno sul diva’
non fa ‘l letto ‘n giorno intero
non me pare manco vero
non prepara da magna’
o cucina quando je va’.
Po’ gi’ al cinema ,a balla’
non c’ha orari
niente figli
‘na maestra nell’affari.
E’ la zia prediletta
quando serve c’ha la dritta!
Offre amore e protezio’
ma se stufa pure in fretta
affetto incondizionado
a tempo limitado.
La zidella e’ libertina
non la poi tene’ in cantina
c’ha bisogno de scappa’
pija ‘l mejo che te da’
per il tempo che je va’.






Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2022 alle 01:17 sul giornale del 20 gennaio 2022 - 257 letture

In questo articolo si parla di redazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cF1E

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima





logoEV
logoEV
logoEV