Quantcast

Basket: General Contractor, avanti tutta

3' di lettura 23/01/2022 - Sicuramente coach Cagnazzo, per la prima volta da ex al pala Triccoli, aveva sognato ben altro ritorno: Di certo anche il suo collega Francioni aveva desiderato che sarebbe finita con la festa a bordo campo dei suoi.

Vittoria è stata, per una General Contractor che a inizio girone di ritorno, sembra aver imboccato la strada giusta. Seconda vittoria consecutiva di inizio 2022 e una classifica che vede gli jesini in salita. Lo spirito è quello giusto, resta solo da confermare i progressi di questi ultimi due match.

Il match era rimasto in bilico fino alla vigilia, a causa di un paio di positività nel roster di Francioni, la stessa società veregrense, si era dichiarata disponibile a concedere un eventuale rinvio, rigettato al contrario dalla Federazione.

Le due squadre si sono presentate alla palla a due, con una assenza di rilievo per parte, Gloria (più il giovane Ginesi) in casa jesina, Angellotti tra i gialloblù. Il match ha pertanto rinunciato a due sicuri protagonisti.

Senza il suo centro di ruolo, Francioni ha dovuto disegnare una squadra diversa, confidando sulla voglia di fare di Cocco, alla fine anche lui fondamentale per la vittoria, non soltanto per i suoi 10 punti e per i 6 rimbalzi catturati, ma anche per l’eccellente prova difensiva, spesa nell’arginare con tanta energia i lungi ospiti.

General Contractor sempre in vantaggio, praticamente dal 7-0 iniziale, che ho costretto Cagnazzo a spendere il primo time-out; per il resto match in perfetto controllo degli jesini. Vittoria dunque meritata, non solo per i due punti che fanno classifica e consolidano lo scontro diretto con la Sutor, ma anche per la prova di maturità espressa dalla squadra, specialmente dall’uscita anticipata del migliore Magrini di stagione (21 di valutazione in appena 20’) messo out da due cervellotici antisportivi dei fischietti di turno, che in verità hanno fatte vedere altre follie, compreso un altro antisportivo, sanzionato a Rizzitiello, del quale salutiamo il ritorno sul parquet: altro fattore positivo, in un match tanto importante come questo.

Comumque mettiamola così: tutto è bene quel che finisce bene e sono arrivati i due punti. Per Magrini, non è prevista squalifica, essendo uscito non, per espulsione diretta, ma per i due antisportivi. Squadra in crescita, autostima in aumento, si può davvero cominciare a salire qualche gradino in classifica, sfruttando al meglio le due prossime trasferte consecutive, a Giulianova e Civitanova.

Intanto gustiamoci il sapore di questi due punti, e, perché no, anche l’esordio di tre giovani del vivaio jesino, Biondini, Moretti e Giulietti.

GENERAL CONTRACTOR JESI-SUTOR MONTEGRANARO 79-60 (30-13; 12-17; 19-12; 181-18).

General Contractor Jesi: Rocchi 28 (2/5, 7/12), Magrini 11 (2/4, 1/4), Gay 11 (1/3, 3/9), Ferraro 10 (1/2, 2/9), Cocco 10 (5/6, 0/0), Valentini 3 (0/0, 1/2), Memed 3 (0/0, 1/3), Rizzitiello 3 (0/1, 1/2), Giulietti 0 (0/0, 0/0), Moretti 0 (0/0, 0/1), Biondini 0 (0/0, 0/0). All: Francioni.

Tiri liberi: 9 / 12 - Rimbalzi: 40, 2 + 38 (Ferraro 14) - Assist: 13 (Ferraro 4).

Sutor Montegranaro: Masciarelli 28 (8/17, 0/3), Crespi 12 (5/14, 0/1), Alberti 7 (2/3, 1/4), Galipò 6 (2/5, 0/6), Verdecchia 3 (0/0, 1/4), Korsunov 2 (1/5, 0/5), Botteghi 2 (1/2, 0/0), Mariani 0 (0/0, 0/0), Barbante 0 (0/0, 0/0), Malloni 0 (0/0, 0/0), Ambrogi 0 (0/0, 0/0), Montanari 0 (0/0, 0/0). All.: Cagnazzo.

Tiri liberi: 16 / 19 - Rimbalzi: 39, 8 + 31 (Masciarelli 13) - Assist: 5 (Masciarelli, Botteghi 2).

Arbitri: Biancoli di Riccione e Zaniboni di Bologna.






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2022 alle 20:30 sul giornale del 24 gennaio 2022 - 325 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cG1h