Quantcast

Chiaravalle: il sindaco Costantini accusato di stalking da una dirigente comunale

1' di lettura 25/01/2022 - Scattato un provvedimento del GIP di non avvicinamento alla presunta vittima, interdette anche alcune stanze comunali.

Il primo cittadino di Chiaravalle risulta indagato per reati di stalking e molestie mosse contro di lui da una dirigente comunale. Una situazione delicata, poiché dall'inizio dell'anno il sindaco è stato raggiunto da un provvedimento del Giudice per le Indagini Preliminari che pone il divieto di avvicinarsi alla dipendente comunale, ma anche di presenziare ad alcune riunioni comunali come giunta e consigli, se prevista la presenza della donna. Ed evitare gli incontri all'interno del comune, risulta difficile, vista la distanza prevista dal provvedimento.

Le indagini concluse prima di Natale, hanno portato alla notifica delle misure cautelari prese dal GIP di Ancona. Tutto è partito dalla denuncia della donna, la quale accusa Costantini di aver iniziato a perseguitarla dopo la fine della loro relazione durata qualche anno.

Il sindaco da parte sua, difeso dal collega Roberto Marini, respinge tutte le accuse mosse nei suoi confronti: nessun atto persecutorio o molestia ma strumentalizzazioni di alcuni episodi mossi dall'accusa, tra i quali un trasferimento richiesto dalla donna ma negato. Sostiene la difesa del sindaco che in realtà il trasferimento non poteva essere fatto per regolamento, e che una volta possibile fu lei a rifiutarlo.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2022 alle 12:47 sul giornale del 26 gennaio 2022 - 606 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHmp





logoEV
logoEV
logoEV