contatori statistiche

PRC: "Con le armi nessuna pace è possibile! Aiuti umanitari o militari? Facciamo chiarezza!"

2' di lettura 02/03/2022 - Come Partito della Rifondazione Comunista federazione di Ancona siamo rimasti basiti nell’apprendere che la Comunità Ucraina Marchigiana abbia fatto appello ai cittadini, che oltre per la doverosa raccolta di beni di prima necessità per le popolazioni colpite da una guerra che rischia di protrarsi molto più a lungo di quanto previsto, anche di donare soldi attraverso siti internet a loro collegati, per finanziare l'acquisto di armi e materiale bellico da spedire all’esercito ucraino.

Sappiamo bene come quest’ultimo abbia nelle sue fila anche il famigerato Battaglione Azov, di ispirazione neo nazista, autore di stragi come quella di Odessa in cui sono morti 50 ragazzi bruciati vivi nel palazzo del sindacato. Riteniamo inaccettabile che questo tipo di appello sia stato fatto passare sottobanco da una certa politica che per inettitudine e collusione col peggior pensiero guerrafondaio fa finta di non capire che con le armi nessuna pace è possibile in Ucraina.

Teniamo a ribadire la nostra ferma posizione di condanna contro qualsiasi tipo di finanziamento che coinvolga armi belliche. L’Ucraina è un paese che in questi drammatici giorni sta vivendo una delle pagine più nere della sua storia. L’invasione inaccettabile dell’esercito russo di Vladimir Putin però non può essere combattuta gettando benzina sul fuoco come fanno i nostri governanti.

L’unica via per la pace resta il dialogo e la trattativa,non dimentichiamoci che questo conflitto dura dal 2014 è gia ha causato più di 15000 morti. Chiunque giustifichi l’utilizzo delle armi non può che essere nostro avversario! Proprio perché mai indosseremo l’elmetto della Nato, associazione guerrafondaia e anacronistica da cui il nostro paese dovrebbe uscire unilateralmente,ci auguriamo il disarmo e la pace.

Sabato 5 marzo a Roma ci sarà una grande manifestazione per chiedere il ritiro delle truppe russe dal suolo Ucraino e anche perché il Patto Atlantico non si espanda ad est. Facciamo appello ai cittadini a non donare fondi per finanziare l’esercito ucraino in odor di nazismo ma ad affermare altresì una grande richiesta di pace e solidarietà tra i popoli che l’UE e il nostro governo sembrano proprio non conoscere!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2022 alle 09:57 sul giornale del 03 marzo 2022 - 147 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cO1r





logoEV
logoEV
qrcode