Quantcast

Pallavolo: inarrestabile Battistelli Termoforgia, battuto Pomezia

clementina volley 4' di lettura 15/03/2022 - Le aspettative della vigilia non sono andate deluse e se i tifosi della Battistelli-Termoforgia si aspettavano ancora una buona prestazione dalle proprie beniamine, possiamo dire che le clementine si sono veramente superate, giocando con una intensità e una applicazione che hanno rasentato a volte la perfezione.

Il Pomezia, dal canto suo, non è stato certamente a guardare e ha risposto colpo su colpo, mantenendo sempre alto il livello del gioco e almeno nei primi tre set, il patos del folto pubblico di Castelbellino e Moie.

Ne è uscita una partita di rara intensità, fatta di colpi potenti o di pallonetti precisi, di difese attente e reattive e di azioni che raramente sono finite al primo o al secondo tentativo.

Insomma una partita veramente bella ed incerta tra due formazioni ben guidate e che hanno tra le proprie fila giocatrici di ottimo livello, che meritano i piani alti della classifica.

1° set. Pronti via e il Pomezia si trova subito con 5 punti di vantaggio frutto di alcuni errori delle esine partite con il freno a mano tirato. Non ci mettono molto, però, le locali a scaldare i motori e dopo due ottime difese di capitan Gotti su Frasca e altrettante bordate di Soleti, le due squadre sono di nuovo in parità a quota 11.

Adesso si gioca punto a punto, con nessuna delle due squadre che vuol mollare e lasciare l’iniziativa alle avversarie e la tensione che cresce in proporzione, 16-16, 19-19, 21-21.

Il break decisivo delle ospiti è sul potente servizio di Palermo 21-23, con le laziali che costruiscono la vittoria del primo set con due ottimi muri finali che non consentono alle clementine di rientrare, 23-25.

2° set. Questa volta la Battistelli-Termoforgia parte molto meglio 6-1 e costringe coach Moroni all’immediato time-out. La Clementina continua a condurre con autorità, grazie alla buona distribuzione di Galazzo che impegna tutte le sue attaccanti, 13-5.

Adesso le esine sono incontenibili e mettono decisamente sotto le laziali, 17-8.

Tre muri consecutivi decretano il massimo vantaggio delle marchigiane che giocano proprio una buona pallavolo, 20-9.

È ancora il servizio di Palermo a mettere in difficoltà la ricezione delle marchigiane che subiscono un 6 a 0 che riavvicina pericolosamente le ospiti, 20-15.

Superato il brutto momento, però, le clementine hanno tutto lo spazio per procurarsi i punti decisivi per la conquista del set, che si chiude con una fast di Spadoni, 25-17.

Il terzo parziale è quello più combattuto, incerto e ben giocato dalle due squadre, che non si distanziano mai di più di due punti, 7-6.

È la Clementina 2020 a condurre costantemente, ma la compatta squadra romana difende e contrattacca con continuità ed efficacia, riagganciando ogni qualvolta le esine, 16-16.

Pomezia con l’astuzia delle sue ali e la potenza di Fronza; Battistelli-Termoforgia con l’autorità di Gotti e lo strapotere a rete di Spadoni. Queste le armi principali delle due contendenti, 20-19.

Le rispettive difese risucchiano il possibile e a volte anche l’impossibile e la palla sembra non voler cadere mai, fino a che un mani-out di Pizzichini regala due palle set alle marchigiane, 24-22. Le ospiti riescono ad annullare la prima, ma il successivo errore al servizio le condanna alla resa definitiva, 25-23.

La Battistelli-Termoforgia domina, fin dall’inizio, il quarto set con una Soleti che mette sempre più potenza nei propri attacchi e il duo Pomili - Pizzichini che trova le soluzioni giuste per eludere il muro e difesa avversaria, 9-5.

Dall’altra parte della rete, però, non c’è una squadra arrendevole, ma un ottimo Pomezia che, grazie anche, alla serata strepitosa del libero Lanzi, cerca di contrastare il più possibile lo strapotere marchigiano.

Il più lungo e spettacolare scambio tra le due formazioni, che non se le sono di certo mandate a dire, ma che hanno martellato da tutte le posizioni il campo avversario con altrettante incredibili difese, viene concluso con un diagonale stretto dalla strepitosa Adelaide Soleti, per il 14-7 interno. Applausi a scena aperta da parte di tutti i presenti ad entrambe le squadre che hanno espresso una pallavolo altamente spettacolare ed emotivamente intensa.

L’ardore agonistico delle romane sembra scemare a mano a mano che ci si avvicina al traguardo finale e le esine volano, 22-12.

Un errore al servizio delle ospiti regala ben 10 palle set alla Clementina 2020, che chiude meritatamente set e partita con un diagonale di Marta Pizzichini, 25-16.

BATTISTELLI-TERMOFORGIA AN – UNITED VOLLEY POMEZIA 3-1

23-25 – 25-17 – 25-23 – 25-16

Battistelli-Termoforgia: Galazzo 5, Gotti 14, Spadoni 6, Soleti 16, Pizzichini 10, Pomili 14, Zannini, Rossi, Fedeli, Valoppi (L), Polezzi, 1° all. Secchi, 2° all. Nortey

United Volley Pomezia: Oggioni 2, Kranner 3, Evangelista, Bigioni 17, Licata, Frasca 14, Viglietti 8, Fanella 12, Palermo 6, Lanzi (L1), Zannoni (L2), Campana. Al: Nulli Moroni.

Arbitri: Scarpulla e Pentassuglia di Bologna.

Battistelli-Termoforgia: m. 8, bv. 5, bs. 6, err. 14

United Volley Pomezia: m. 13, bv. 5, bs. 13, err. 2


da Clementina Volley - Castelbellino Moie





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2022 alle 09:43 sul giornale del 16 marzo 2022 - 135 letture

In questo articolo si parla di sport, comunicato stampa, Clementina Volley, Castelbellino Moie

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cSbA





logoEV
logoEV