contatori statistiche

Amazon, Marco Polita: "E' mancata una conferenza di servizi, necessario coordinamento tra soggetti interessati"

1' di lettura 29/03/2022 - L'ex sindaco della città risponde ad alcuni quesiti sollevati in questi giorni sulla questione Interporto/Amazon.

Rispondo alle domande che mi vengono poste: l'impressione che si ha leggendo le varie dichiarazioni di soggetti istituzionali, politici e privati è che il problema Amazon coinvolga questioni economiche, giuridiche ed urbanistiche che rigurdano più soggetti (Regione, Comune di Jesi, Interporto Marche e soggetto attuatore dell'intervento, ovvero Amazon).

Il Comune interessato ad incassare gli oneri di urbanizzazione; l'Interporto Marche, che voleva garanzie per la cessione della proprietà delle sue aree e non solo la cessioni dei diritti edificatori come proposto da soggetto che rappresenta Amazon la quale intendeva procedere all'acquisto delle aree solo dopo aver avuto la certezza della realizzazione dell'insedimaneto logistico.

A mio avviso senza voler mettere l'indice contro qualcuno, è mancato il coordinamento tra i vari soggetti istituzionali.

Non condivido quanto affermato dal candidato Marasca Matteo che afferma che la responsabilità "..è dei soliti giochi come nel passato", laddove nel passato per il Nuovo ospedale, per il ZIPA 2 e ZIPA 3, per il depuratore e per la centrale di coogenerazione il coordinamento vi fu attraverso alcune conferenze di servizi in cui Regione, Comune di Jesi, Provincia di Ancona e soggetti privati si trovarono intorno ad un tavolo in forma vincolante e ciascuno si assunse per iscritto le rispettive responsabilità proprio attraverso lo strumento della "Conferenza di Servizi".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2022 alle 17:50 sul giornale del 30 marzo 2022 - 367 letture

In questo articolo si parla di attualità, marco polita, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cVSW





logoEV
logoEV
qrcode