Quantcast

Vivere con stile: il segreto della felicita' è viaggiare

3' di lettura 21/05/2022 - La vera ricetta della felicità, ancora oggi, rimane nascosta in gran segreto, ma esistono svariati modi, per avvicinarsi a quella sensazione di benessere assoluto, gioia, serenità, pienezza, che tutti noi vorremmo vivere.

Ascoltando i nostri veri bisogni, già possiamo raggiungere la vera armonia interiore, ma è anche vero, che esistono azioni e cose, che universalmente ci fanno bene. Una di queste, è viaggiare.

Viaggiare rende felici davvero, lo dice la scienza, anche ai più ansiosi e restii a spostarsi da casa, uscire dalla propria “confort zone”. Una volta partiti, infatti, la fatica iniziale di allontanarsi dalle proprie abitudini, sparisce magicamente. Intervengono in noi, parti pressoché sconosciute o da rispolverare, ecco perché viaggiare significa anche rimettersi in gioco.

A chi di noi non è mai capitato di stupirsi davanti ad una nostra reazione ad un evento nuovo, un imprevisto, ebbene si, questa sensazione, è molto frequente quando si viaggia. Non dimentichiamoci di quando eravamo bambini, quando l’esplorazione ci permetteva di scoprire cose nuove, di crescere. Questa curiosità, non lasciamola sepolta negli album dei ricordi, ancora è viva dentro di noi e partire per luoghi nuovi, ci aiuterà senz’ altro a riaccenderla.

Se da una parte rimanere nella nostra confort zone ci fa sentire al sicuro, dall’altra, la routine quotidiana, il lavoro, le stesse persone da frequentare, a lungo andare, possono bloccare quella parte di energia creativa che abbiamo bisogno di tenere sempre in vita. Quando viaggiamo, questa energia si riattiva, grazie agli stimoli nuovi dai quali trarre la giusta carica, poi, per ritornare alla quotidianità di tutti i giorni.

Uno studio ha rivelato, che dopo tre giorni di vacanza, i viaggiatori esaminati, si sentivano più riposati, meno ansiosi e di buon umore. Tali miglioramenti, non sono subito scomparsi al rientro a casa, ma ne hanno beneficiato per settimane.

Il viaggio, inoltre, ha degli ottimi benefici sul sistema immunitario: esponendo il corpo ad ambienti diversi, che quindi creano anticorpi più potenti, potenziano significativamente, il nostro sistema immunitario. Quando si viaggia, il corpo si adatta a migliaia di nuovi batteri, che a sua volta, lo rendono più forte.

Partire, mantiene anche il corpo in forma: tralasciando lo spostamento per raggiungere la destinazione prescelta, quando si viaggia, c’è tanta voglia di provare nuove cose e vedere luoghi nuovi, quindi è molto probabile, che cammineremo molto di più di quanto faremmo a casa.

Uno studio ha inoltre dimostrato, che chi viaggia meno di una volta ogni due anni, ha maggiori probabilità, di soffrire di depressione o di stress, rispetto a chi parte due volte l’anno.

Tutte le forme di viaggio, migliorano la qualità della vita e possono effettivamente, aumentare le aspettative di longevità.

La bella stagione sta arrivando, quale momento più propizio per inizare a percorrere la strada della felicità.

E come disse il grande Cristoforo Colombo: “Non potrai mai attraversare l’oceano, se non hai il coraggio di perdere la riva.”






Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2022 alle 12:13 sul giornale del 23 maggio 2022 - 438 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Vivere con stile, Serena Liguori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7J5

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere con stile





logoEV