Quantcast

Morro d'Alba: al via oggi (1 luglio) il Lacrima Wine Festival

6' di lettura 30/06/2022 - Concerti, teatro, danza, artisti internazionali e una grande prima nazionale con Cristina Donadio, nota attrice di Gomorra, che presenterà il progetto Appassionata, concerto spettacolo dedicato alle donne del Mediterraneo. Tantissimi gli appuntamenti anche nelle cantine del disciplinare della Doc Lacrima: si potrà dormire sotto le stelle tra i vigneti o assistere ad una mostra d’arte o ancora ballare tra le viti.

Tutto pronto per il Lacrima Wine Festival di Morro d’Alba. Si parte il 1 luglio, fino al 10, con la seconda edizione della manifestazione che celebra il connubio tra la musica del mondo e la Doc Lacrima, tra ruralità e cultura. Il Festival, oltre al borgo, coinvolge quattordici cantine di tutto il territorio del disciplinare Lacrima da Morro d’Alba a Senigallia da San Marcello a Monte San Vito.

«L’idea del Festival nasce dalla volontà di rapportarsi al territorio - ha affermato il direttore artistico dell’evento, Giovanni Seneca –. Sono partito dal vino, dal percorso che fa: prodotto della terra che diventa prodotto raffinato, addirittura di lusso, capace di far conoscere il territorio al mondo. Dunque abbiamo pensato di portare le culture del mondo qua, fare di Morro d’Alba un crocevia di culture. Culture popolari che trovano espressioni nuove e multidisciplinari: musica, teatro, poesia, danza».

Ad aprire il Festival il concerto di musiche brasiliane Voz e Violão (piazza Barcaroli alle 21.15), di Luiz Mura, chitarrista emergente “mestizo” nel corpo e nell'anima. Nelle vene di Mura, infatti, scorre sangue giapponese, italiano, portoghese e brasiliano. Radici che egli esprime anche nella musica offrendo al pubblico l'opportunità di sperimentare e gustare un vero e proprio “umami”, parola giapponese che esprime i sapori armoniosi creati dalla combinazione di diversi ingredienti che lavorano perfettamente insieme.
È così che Luiz Mura, con un grande fascino per la bossa nova, l'improvvisazione, il jazz e la musica tradizionale, cerca di collegare il Brasile con altre melodie e ritmi in tutto il mondo.

Sempre il 1 luglio alle 22.15, il concerto- spettacolo del Livio Gianola Trio Baile Flamenco. Una performance all'insegna della musica spagnola per antonomasia, il flamenco, nei suoi aspetti più caratteristici: il ballo, la percussione e ovviamente la chitarra. Atmosfere cariche di pathos, passione e virtuosismo. Livio Gianola è l’unico chitarrista non spagnolo ad aver scritto musiche flamenco per il prestigioso Ballet Nacional de España.
A Morro d'Alba il chitarrista-compositore di fama internazionale si presenta accompagnato dalle sole percussioni di Gabriele Gagliarini e con la partecipazione della danzatrice Lara Ribichini.

Durante la serata, in piazza Romagnoli (piazza del Comune) sarà allestito il banco da degustazione dei vini a cura dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier, Delegazione Jesi e Castelli).

Oltre al flamenco, a Morro d’Alba durante il Lacrima Wine Festival andranno in scena il tango argentino (9 luglio, Storie de Tango ore 22, con Trio Accord - Selene Pedicini, violino, Giovanna D’Amato, violoncello, Ezio Testa, fisarmonica, Melina Mourino e Luis Cappelletti, ballerini argentini), e la pizzica e la taranta salentine (2 luglio, Taranta Niura, ore 22, con Enrico Ambrosio, Luca De Giorgi, Bray Daniela, Giuseppe Delle Donne, Adriana Cucinella, Angelo Signore).

Non solo danza, per dieci giorni il borgo sarà un palcoscenico d’eccellenza. Quello scelto dall’attrice Cristina Donadio, conosciuta per aver interpretato la cattiva Scianel in Gomorra, per la prima nazionale di Appassionta, il 10 luglio un concerto-spettacolo dedicato alle donne del Mediterraneo attraverso le parole di Sofocle, Yourcenar, Lorca, Moscato, De Simone, Viviani, Patroni Griffi, Parrella contrappuntate dalle musiche originali di Giovanni Seneca e Mario Crispi, per la regia di Gigi Di Luca.

Spazio anche alla musica klezmer il 3 luglio alle 21.30 con il Duo Nihz: Bobby Rootveld (chitarra, percussioni e voce) e Sanna van Elst (registratori e voce) musicisti olandesi con un legame estremamente forte con la musica ebraica. Il nonno di Bobby era infatti ebreo, unico membro della sua famiglia sopravvissuto alla Shoah. Per questo suonare musica ebraica per il Duo Nihz è soprattutto entrare in contatto con il proprio background, la propria storia e le proprie radici ed onorare queste radici.

Serata di teatro, ancora dedicata alle donne, l’8 luglio alle 21.30 con il recital di Paola Giorgi Bacco e Venere.

Questi gli eventi clou del Festival, ma tantissime saranno anche le iniziative collaterali che da pomeriggio a sera animeranno non solo il borgo di Morro d’Alba, ma anche le cantine di tutto il territorio del disciplinare del Lacrima.
Quattordici le realtà produttive coinvolte: Vicari, Bolognini, Marotti Campi, Tenuta di Fra, Filodivino Wine Resort & SPA, Tenuta San Marcello, Vigna Degli Estensi, Cantina Mazzola, Cantina Fratelli Badiali, Cantina Badiali & Candelaresi di Samuele Ronconi, Cantina Romagnoli, Cantina Mezzanotte, Podere Santa Lucia, Cantina Marconi.

Dal 1 al 10 luglio sarà possibile entrare in cantina per degustazioni e visite alle aziende vitivinicole aderenti.

Tra le proposte speciali dei produttori: l’esperienza unica “Dormire sotto le stelle”, alla Tenuta di Fra (Morro d’Alba), addormentarsi in mezzo ai vigneti, sotto la tenda delle stelle. Tra le uve dolci, un tavolo ben posato, per due, antipasti marchigiani, il tramonto. Vino per tutta la notte e sveglia con i primi raggi di sole (dal 1 al 10 luglio su prenotazione).

Da Filodivino Wine Resort & SPA (Morro d’Alba), venerdì 1 luglio, inaugurazione della mostra d’arte di Marta Mancini. La pittrice accompagnerà alla scoperta delle sue opere durante la visita guidata della cantina.

Sabato 2 luglio, cantina Vicari Morro d’Alba, “Calici al tramonto”: un calice di vino e taglierino con prodotti tipici per godersi il tramonto sui vigneti, dalle 18.30 alle 21.00 su prenotazione.

E ancora: mercoledì 6 luglio la cantina dei Fratelli Badiali curerà la degustazione dell’evento “Ciak and wine”, a piazza Barcaroli (Morro d’Alba). Proiezione sotto le stelle di “Un’ottima annata - A Good Year” (2006), di Ridley Scott, con Russell Crowe e Marion Cotillard (21.30). Sempre mercoledì 6 luglio, dalle 19.30 alle 21.30, alla Cantina Mezzanotte (Senigallia), “Stelle e Van Gogh, un aperitivo appennello – dipingi una serata divertente”.

Alla Tenuta San Marcello (San Marcello), giovedì 7 luglio la serata in collaborazione con il FAI Jesi e Vallesina, “Le terre del vino”, visita guidata in cantina e spettacolo di danza, alle 19.30.

Venerdì 8 luglio e sabato 9 luglio alla Cantina Mazzola di Senigallia, “Visita in cantina e frantoio con degustazione” e Street food in vigna “Dal tramonto alle stelle”, dalle 18.00 alle 23.00.

Infine, domenica 10 luglio, “Angolo divino”, immersi nel verde del vigneto della Cantina Marconi (Monte San Vito), per una serata in totale relax degustando i nostri prodotti abbinati agli ottimi preparati di Gastrobi di Loreto, dalle 19.00. Prenotazione obbligatoria.

Tantissime anche le iniziative organizzate dal Comune per tutta la cittadinanza, anche i più piccoli, come “I giochi di una volta” (laboratorio per bambini) e “La merenda di una volta” (merenda recuperando i sapori di un tempo), mercoledì 6 luglio dalle 17.00 alle 19.00 a piazzale Bersaglieri, a cura dell’associazione “Insieme si può fare” e dell’azienda “La zappa sui piedi” o “Una notte al museo”, lunedì 4 luglio, dalle 22.00 alle 24.00.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2022 alle 15:49 sul giornale del 01 luglio 2022 - 177 letture

In questo articolo si parla di attualità, morro d'alba, comune di morro d'alba, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddHG





logoEV
logoEV