Quantcast

Jesina: Società al lavoro per una stagione ambiziosa, movimenti di mercato e novità

3' di lettura 04/07/2022 - Nessuno aveva dubbi: la stagione 2022/2023 sarà un’annata dalle grandi ambizioni. Lo si intuisce già da come la società si sta muovendo.

Il primo passo concreto è stato l’annuncio della discesa in campo dell’imprenditore Andrea Pieralisi, che ha mosso nuove energie, sia in seno alla società, che nella tifoseria, dopo una stagione che ha riavvicinato il pubblico. Un supporto che potrebbe andare al di là dell’aspetto economico diretto di Pieralisi, già di per sé stesso importante, che potrebbe creare i presupposti per avvicinare concretamente altri imprenditori che hanno a cuore Jesi e la Jesina.

Il presidente Chiariotti, il direttore generale Amici si stanno muovendo principalmente su due fronti, l’allestimento della squadra e la creazione di una valida struttura tecnica per prima squadra e settore giovanile. In uscita dalla squadra Lucarini, al quale la società non ha voluto precludere il passaggio in Legapro nel Latina dell’ex allenatore Di Donato e dell’assistente Bedetti, in partenza due dei pezzi più pregiati, Perri e Mistura, dopo le prime conferme sono cominciati anche gli arrivi.

Giocatori top per la categoria, come Mauro Iori, attaccante classe 1995, attaccante, in arrivo dalla Sangiustese, terzo nella classifica cannonieri di Eccellenza con 15 goal, Alessandro Borgese, classe 1985, giocatore di grande esperienza per aver militato nei campionati di Serie C, Serie D ed Eccellenza, il quale sarà un punto di riferimento fondamentale nel centrocampo della Jesina, il difensore classe 2002 Diego Orlietti, lo scorso anno a Montefano.

Sicuramente il tecnico Strappini avrà in mano una rosa di prim’ordine, se queste sono le premesse. Importanti novità arriveranno nei prossimi giorni.

C’è poi la “grana” Anconetani. Il portierino ha affidato ai social un’accorata dichiarazione di amore nei confronti della Jesina, lamentando però di non avere mai ricevuto comunicazioni dalla società, circa la sua permanenza o meno in squadra, dopo la fine del campionato. L’auspicio è che la vicenda venga chiarita, nel rispetto delle parti, giocatore e società.

Per quanto riguarda il settore tecnico, registriamo il ritorno di due ex leoncelli, Diego Massaccesi, nuovo responsabile attività di base, oltre che allenatore del gruppo Esordienti e Tommaso Gabrielloni che affiancherà Simone Strappini, nella gestione della squadra Juniores. Un altro ex giocatore di rilievo, che però non ha mai vestito la maglia della Jesina, è Michele di Ruscio che sarà il vice di Marco Strappini in prima squadra.

Altre importanti novità attendono a breve settore giovanile della Jesina, nella dichiarata volontà di gestire al meglio un bene imprescindibile, dove valori, educazione, crescita tecnica e sportiva devono rimanere alla base del rapporto con i nostri ragazzi e le loro famiglie.

Dulcis in fundo, è arrivata la notizia della promozione dell’arbitro Racchi nei ruoli della serie D. Da queste colonne lo abbiamo in passato criticato, siamo stati perfino accusati di averlo “messo sulla graticola”, sia per gli inspiegabili errori commessi durante la partita, che per l’infelice uscita con un video nei social, proprio alla vigilia del match. Nessuno si aspettava una radiazione, ma quanto meno, per gli errori e per l’uscita a vuoto del giorno prima data scioccamente in pasto ai social, quanto meno un periodo di… riflessione.






Questo è un articolo pubblicato il 04-07-2022 alle 09:34 sul giornale del 05 luglio 2022 - 621 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/debF





logoEV