contatori statistiche

Jesina, si riparte il 27 luglio; succosa anteprima con i tifosi il 23 al Federico II

3' di lettura 14/07/2022 - Jesina, ultimi giorni di vacanza, poi si riparte, con tanta voglia di fare bene.

L’afa di queste settimane non ha minimamente fiaccato lo staff dirigenziale-tecnico della società, che ha lavorato sodo per allestire una squadra all’altezza di un‘Eccellenza, a detta dei tecnici, assai più difficile rispetto all’anno precedente. Vero o no, la Jesina si è ripromessa di migliorarsi e i presupposti parlano chiaro. Ne parliamo con il direttore generale Gianfranco Amici.

«Amici, i movimenti di mercato parlano chiaro: sarete ai nastri di partenza per un campionato di primo piano. Quali obiettivi vi siete posti?».

«Per quanto riguarda gli obiettivi è chiaro che una squadra che è andata oltre le aspettative lo scorso anno, anche per il feeling che ha creato con i tifosi, dovrà fare meglio. L’obiettivo quindi è ben figurare nei quartieri alti della classifica, compatibilmente con le possibilità che ci concederanno le altre squadre, visto che tutte si sono rinforzate. Sarà un campionato stimolante e duro; quello che abbiamo fatto non va assolutamente azzerato, sennò partiremo male. Ci aspettiamo un campionato di alta classifica. Poi sarà il campo a stabilire se abbiamo fatto bene».

«Ti aspettavi questo assalto da parte di altri club ad alcuni dei pezzi migliori della squadra?».

«Perdere dei pezzi importanti non fa piacere, ma è anche vero che sono dei ragazzi, hanno davanti tanti anni da giocare e quindi è giusto che si prendano altre soddisfazioni. Da una parte ci ha fatto piacere, dall’altro ci siamo trovati in difficoltà perché sostituirli non è stato facile. Spero che lo abbiamo fatto nel migliore dei modi».

«Avete in previsione altri movimenti di mercato?».

«Direi che a questo unto la rosa è abbastanza a posto, credo che non faremo granché d’altro, visto che dovremo essere ben inquadrati in tutti i reparti. Vedremo se ci sarà la possibilità di prendere un altro giocatore, al limite soltanto quello. Complessivamente siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto e ci aspettiamo di fare una bella figura».

«Pronti per ripartire?»

«Abbiamo già programmato l’inizio dell’attività. La preparazione comincerà il 27 al polisportivo Cardinaletti. Presenteremo la squadra il 23 al Federico II insieme alla squadra di calcio a 5, con la quale abbiamo creato un’unica società; vogliamo far sentire ai nuovi, ma anche ai vecchi giocatori, il calore dei nostri tifosi».

Marco Strappini guiderà anche quest’anno la squadra, confermato decisamente a pieni voti, dopo i risultati ottenuti sul campo, per dare continuità ad un programma ambizioso.

«La rosa ha assunto connotati interessanti; potrà essere un campionato ambizioso. Sei d’accordo?»

«La nostra ambizione è quella di fare ottime cose. Del resto la rosa è formata da buoni giocatori».

«Che modulo di gioco potrà avere la squadra?»

«Adesso è difficile dirlo, sarà fondamentale amalgamare le caratteristiche dei giocatori di qualità che abbiamo, poi decideremo con quali moduli potremo affrontare le partite».

«Che conoscenza hai del campionato e delle avversarie?»

«L’idea che mi sono fatto è che il campionato salirà ancora di livello, ci saranno nuove piazze importanti come Macerata e Osimo, oltre a quelle che sono rimaste, ho visto diversi giocatori scendere dalla categoria superiore, perciò mi aspetto un torneo di alto livello».

«Gianluca Fenucci su un noto quotidiano ha definito la Jesina come la possibile favorita di questa Eccellenza. Che ne dici?»

«L’ho letto anch’io. Ringrazio mister Fenucci per la stima. Un progetto il nostro, che dopo due anni ha portato ad una crescita tale, che già d’estate si parla della Jesina come favorita, quando due anni fa partivamo con ben altri pronostici da parte degli addetti ai lavori. Non perché ci vogliamo nascondere, ma a luglio è difficile fare classifiche e stabilire chi è favorito o meno, A mio avviso ci sono 7, 8 squadre attrezzatissime per un campionato di vertice, è presto per queste valutazioni».

nella foto il Carotti vuoto… ancora per poco






Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2022 alle 21:48 sul giornale del 15 luglio 2022 - 600 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/df2T





logoEV
logoEV
qrcode