x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Serate di musica e drink senza permessi in un noto locale fuori città, denunciata titolare

2' di lettura
875

di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it


Dai controlli è emerso anche che una cameriera che lavora al bar non è in regola e che le norme antincendio non sono rispettate.

Faceva pagare 5 euro per l'ingresso nel suo locale, con una consumazione. Quasi tutte le sere si ballava, si assisteva a spettacoli musicali, con eventi promossi anche sui social. Peccato però che la titolare del locale, un ristorante nelle campagne jesine, non avesse mai ottenuto la licenza ex art. 68 TULPS, per tale attività.

La Squadra Amministrativa e di Sicurezza della Questura di Ancona, unitamente al personale del Commissariato di Jesi e a quello del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Ancona, nei decorsi giorni ha eseguito un controllo amministrativo presso questo ristorante molto conosciuto e frequentato.

Non solo non era in regola con la licenza, ma è stato anche accertato che l’area di somministrazione del locale fosse molto più ampia di quella realmente autorizzata dal Comune di Jesi. Per tale motivo è stata contestata alla titolare la violazione di cui all’art. 666 c.p. (spettacoli o intrattenimenti pubblici senza licenza, sono previste in caso di condanna sanzioni amministrative e/o chiusura attività).

Conseguentemente il Comune di Jesi ha emesso, alla luce di quanto accertato, una ordinanza ingiunzione di cessazione dell’attività svolta in difetto di licenza, per come previsto dall’art. 666 secondo comma C.P..

Sempre nel contesto del controllo è emerso che una cameriera che lavorava al bar esterno del locale non era stata regolarmente assunta e per questo la titolare è stata segnalata all’ispettorato provinciale del lavoro di Ancona per i provvedimenti conseguenziali del caso.

Anche i Vigili del fuoco hanno rilevato delle irregolarità. Sotto il profilo antincendi è stato accertato infatti che l’attività venisse svolta senza il titolo autorizzatorio di SCIA antincendio per l’attività di locale di pubblico spettacolo; inoltre è stato accertato che alcuni presidi antincendio non erano stati sottoposti a regolare manutenzione semestrale. Entrambe le carenze prevedono una sanzione penale a carico della titolare.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2022 alle 15:29 sul giornale del 19 luglio 2022 - 875 letture






qrcode