Quantcast

Comitati di quartiere, il sindaco Fiordelmondo: "Vogliamo dotare la città di strumenti di partecipazione attiva"

Lorenzo Fiordelmondo 1' di lettura 02/08/2022 - “Con la delibera che abbiamo portato in approvazione nello scorso Consiglio Comunale abbiamo sospeso l'entrata in vigore della regolamentazione dei comitati di quartiere".

"Un regolamento che non era ancora entrato in vigore, che nulla ha a che fare con le esperienze spontanee e di quartiere autonome che preesistevano e che continuano, proprio in assenza di una regolamentazione specifica, ad esistere così come hanno fatto fino ad ora”. Così il sindaco Lorenzo Fiordelmondo che aggiunge: “Abbiamo sospeso l’entrata in vigore di quel regolamento predisposto dalla precedente amministrazione perché non abbiamo condiviso né il metodo né parte del merito.
Vogliamo dotare la città di strumenti di partecipazione attiva che siano strettamente collegati ai quartieri, aumentare la loro capacità di relazione con le dinamiche amministrative della città e che siano rappresentativi ed autonomi. E lo vogliamo fare sia a partire dalle esperienze che già esistono sia allargando il campo a tutti coloro che vorranno dare il loro contributo, sin da subito.
Perché per renderli davvero funzionali è necessario che siano condivisi e compresi da chi poi dovrà renderli vivi ed attivi.
È proprio per questo che da settembre inizieremo un largo iter partecipativo che ci porti insieme ad una articolazione più puntuale e che risponda in modo più preciso agli obiettivi che abbiamo proposto alla città e rispetto ai quali abbiamo ricevuto pieno mandato dalla città stessa”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2022 alle 15:33 sul giornale del 03 agosto 2022 - 142 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/di4z





logoEV
logoEV